FAI. SERE D’ESTATE alle Saline Conti Vecchi: sabato concerto di Hagop Demirdjian e i Locomotive Swing

0 0
Read Time:5 Minute, 10 Second

Cagliari. L’emozione di una passeggiata a lume di torcia nel parco voluto da Papa Gregorio XVI a Tivoli, tra grotte, antiche vestigia e fragore di cascate, trekking in notturna alla scoperta del cielo stellato nel Parco Nazionale della Sila, visite “letterarie” nella villa che diede ad Antonio Fogazzaro l’ispirazione per comporre Piccolo mondo antico e, ancora, aperitivi al tramonto tra alberi di agrumi e ulivi secolari nel cuore della Valle dei Templi di Agrigento e tour al calare del sole in una salina in attività a due passi da Cagliari. Queste sono solo alcune delle tante, coinvolgenti esperienze che si potranno vivere nei mesi di luglio e agosto partecipando a Sere FAI d’Estate, un ricco calendario di appuntamenti, per lo più en plein air, che coinvolgerà 28 Beni del FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano in 15 regioni, da nord a sud del nostro Paese (info e calendario completo su www.serefai.it).  

Dopo i molti mesi trascorsi in casa e complice la bella stagione, è tanta la voglia di uscire per trascorrere una giornata all’aperto, fino a tarda sera, a contatto con la natura e con l’arte, alla scoperta di luoghi vicini e spesso poco noti che meritano una gita o una breve vacanza. I Beni della Fondazione – tra cui ville, castelli, monasteri, abbazie, torri, ma anche aree naturali, parchi e giardini – sono una meta ideale e, proprio per rendere irripetibile e speciale ogni momento di svago vissuto in questi posti unici, in occasione delle Sere FAI d’Estate ne verrà prolungato l’orario di apertura. Questo permetterà di accogliere più persone, in tutta sicurezza, offrendo loro di proseguire la visita fin dopo il tramonto e di godere così di un’atmosfera particolare, di un tempo lento e di iniziative speciali

Un palinsesto di circa 300 serate, dal tramonto a mezzanotte, che rispecchia il crescente impegno del FAI nella diffusione di una “cultura della natura”. L’obiettivo è quello di promuovere la conoscenza del patrimonio verde – dalla botanica alla storia dei giardini e del paesaggio rurale italiano – di cui la Fondazione si prende cura ogni giorno. Si potrà vivere una giornata immersi nel verde, camminando a piedi nudi in un bosco, leggendo all’aria aperta, prendendo parte a esplorazioni guidate per imparare a riconoscere alberi, insetti e animali, ascoltando i suoni della natura. E poi picnic sul prato al tramonto e aperitivi all’ombra di alberi centenari o in loggia, cene in romantiche location, concerti all’aperto al chiaro di luna e lezioni di astronomia, visite guidate a tema fino a tarda sera, incontri e conferenze culturali ma anche trekking e passeggiate guidate serali per scoprire in modo inedito le bellezze che circondano i Beni del FAI. 

Molti gli eventi che si susseguiranno alle Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA) – Bene affidato in concessione all’Ing. Luigi Conti Vecchi (Eni, Eni Rewind) valorizzato dal FAI – che per l’occasione apriranno le porte al calar della sera per visite guidate in trenino e aperitivi al tramonto. Il 24 luglio protagonista sarà lo Swing, un aperitivo in musica con il concerto dal vivo di Hagop Demirdjian, cantante e chitarrista della scena parigina, accompagnato dai Locomotive Swing, quartetto sardo composto da Alessandro Angiolini al sax, Andrea Lai al contrabbasso e Fabio Carta alla batteria. La sera del 31 luglio sarà la volta di “Saline sotto le stelle” una speciale visita guidata, a cura di Barbara Leo dell’Associazione Orbitando che guiderà i visitatori alla scoperta delle costellazioni raccontandone storia e mitologia. Inoltre, per tutta la stagione estiva e in particolare in occasione della Notte di San Lorenzo, saranno dedicati alcuni eventi alle osservazioni della volta celeste, con l’edizione 2021 di Astronomi per una notte, evento trasversale che toccherà vari Beni in Italia. Tra questi le Saline Conti Vecchi il 10 agosto e 4 settembre, dove, negli spazi aperti del Bene, sarà possibile fare una visita notturna alla scoperta di costellazioni e pianeti grazie all’uso di telescopi. Domenica 22 agosto, alle 19, le Saline si tingono di giallo: lo scrittore Francesco Abate presenterà il suo ultimo romanzo qui ambientato dal titolo I delitti della Salina. Il 28 agosto, dalle 19, l’aperitivo al tramonto si arricchirà con la proiezione del film “Fango Rosso” di Alberto Diana, seguito dal dibattito con il regista e i protagonisti della pellicola.

Per informazioni sugli eventi, giorni e orari di apertura dei Beni, costi e prenotazioni:

www.serefai.it 

N.B. Il calendario degli appuntamenti è in costante aggiornamento e può subire variazioni.

* * * * *

MODALITÀ DI VISITA IN SICUREZZA ALL’INTERNO DEI BENI DEL FAI 

Per consentire al pubblico di visitare i Beni nella massima sicurezza, il FAI si è preoccupato di garantire il pieno rispetto dei principi definiti dal Governo a partire dal mantenimento della distanza interpersonale o fisica. In tutti i Beni la visita sarà contingentata per numero di visitatori e, ove possibile, organizzata a “senso unico” per evitare eventuali incroci. Le stanze più piccole e quelle che non permettono un percorso circolare saranno visibili solo affacciandosi; le porte saranno tenute aperte onde ridurre le superfici di contatto. Sarà d’obbligo indossare la mascherina per tutta la durata della visita. Saranno inoltre a disposizione dispenser con gel igienizzante sia in biglietteria che nei punti critici lungo il percorso.

Il giorno precedente l’appuntamento, i partecipanti che avranno effettuato la prenotazione riceveranno una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e un link da cui scaricare materiali di supporto alla visita nel Bene, a cura dell’Ufficio Affari Culturali FAI. Gli stessi materiali, che non saranno più distribuiti in formato cartaceo, saranno accessibili in loco su supporti digitali grazie a un QR Code scaricabile direttamente in biglietteria.

L’accesso alla biglietteria, al bookshop e ai locali di servizio sarà permesso a un visitatore o a un nucleo famigliare alla volta; nei negozi FAI i clienti dovranno indossare la mascherina, e saranno a disposizione guanti monouso, qualora fossero preferiti all’igienizzazione delle mani. Si invita inoltre a effettuare gli acquisti con carte di credito e bancomat, per ridurre lo scambio di carta tra personale e visitatori. L’accesso è vietato a chi abbia una temperatura corporea superiore a 37.5°.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: