Femminicidio a Capoterra: uccide la compagna a coltellate

0 0
Read Time:44 Second

Capoterra. Femminicidio oggi intorno a mezzogiorno. Stevan Sajn, 50 anni, ha colpito la compagna Slobodanka Metusev, di 48, con alcuni fendenti.  Entrambi, di nazionalità serba, erano ospiti di un centro di accoglienza per migranti al centro del paese, dove alloggiano altri ospiti.

L’uomo è stato bloccato con ancora il coltello insanguinato in mano a Casa Melis, una struttura del Comune aperta in occasione della commemorazione dei defunti.

“Abbiamo sentito le urla e confusione  – ha detto all’Ansa il sindaco Beniamino Garau – poi l’uomo si è rifugiato a Casa Melis che avevamo lasciato aperta perché al termine della cerimonia saremmo dovuti rientrare lì. Poi abbiamo capito cosa era accaduto e l’uomo è stato fermato dalle forze dell’ordine e abbiamo interrotto le celebrazioni”.

Sul posto, oltre ai militari dell’Arma, anche i medici del 118 che nulla hanno potuto fare per salvare la vita della donna che era già morta.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: