Nel giorno del solstizio d’estate, venerdì 21 giugno, ci sarà la Festa della Musica 2019 che quest’anno ha come tema la Musica Fuori Centro.

Tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono ogni anno in tutte le città, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere: concerti gratuiti, valore del gesto musicale, spontaneità, disponibilità, curiosità, tutte le musiche appartengono alla Festa, la musica diventa cuore pulsante di ogni iniziativa, farà da ponte tra la periferia e il centro, tra l’archeologia e le altre forme d’arte, tra passato e presente ed entrerà nei musei.

Il Polo museale della Sardegna aderisce all’evento con due iniziative: nell’Area archeologica del Museo Antiquarium Turritano di Porto Torres, dalle ore 18.00 alle 21.00, con apertura serale straordinaria, si esibiranno gli allievi e amici della Scuola Civica di Musica “Fabrizio De Andrè” di Porto Torres. A seguire, sarà il Trio MSC, composto da musicisti professionisti e docenti della Scuola (Pina Muroni, voce – Simone Sassu, pianoforte – Alessandro Canu, batteria), ad eseguire un repertorio misto che spazia dal pop, al cantautorato, per poi finire col jazz. La serata si concluderà con una performance del coro gospel Mug Choir, diretto dalla cantante Pina Muroni.

Al Museo Archeologico nazionale di Cagliari, aperto al pubblico fino alle 23.00, a partire dalle ore 20.00, si terrà un’esibizione del Coro dell’Università degli Studi di Cagliari UniCa MusE. Il gruppo propone un concerto itinerante che percorrerà le sale del Museo con un repertorio che spazia dalle melodie tradizionali sarde ai canti africani. Ogni brano si lega ad un reperto esposto che verrà presentato e raccontato dagli archeologi del Coro.

Per tutti i concerti, l’ingresso sarà gratuito.

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *