Five + Five days in Sardegna, iniziata la gara internazionale a tappe di corsa orientamento

0 0
Read Time:2 Minute, 9 Second

Iniziata la Five + Five days in Sardegna, gara internazionale a tappe di corsa orientamento. Subito dominio degli atleti russi con le vittorie di Veronika Kalinina e di Dmitry Zhitukhin nella prima tappa a Torre grande – Oristano.

15 tappe, suddivise in 3 settimane di gare, con una media di 200 atleti al via/tappa provenienti da 18 Nazioni. Sono questi alcuni numeri che caratterizzano l’imponente organizzazione della Five + Five days in Sardegna, gara internazionale a tappe di corsa orientamento.

La manifestazione è iniziata ieri con la prima gara nella pineta di Torre Grande, e proseguirà sino al 2 Novembre. Le altre tappe si svolgeranno ad Oristano, Arborea, Cuglieri, Santo Lussurgiu, Orosei, Orosei, Galtellì e nella pineta dell’oasi di Bidderosa.

Nella prima tappa a Torre grande – Oristano, subito dominio degli atleti russi con le vittorie di Veronika Kalinina, Campionessa del Mondo Junior 2019 nella lunga distanza e di Dmitry Zhitukhin, in passato brillante atleta della nazionale russa junior.

L’organizzazione è coordinata del Park World Tour Italia SSD, dalla Delegazione Sarda della Federazione Italiana Sport Orientamento e dell’Assessorato allo Sport del Comune di Oristano quale Città europea dello sport 2019.

Tutti i vincitori

La corsa di orientamento, conosciuta nel mondo come orienteering o “sport dei boschi”, è una gara a cronometro su terreno vario in cui l’atleta, munito di mappa e bussola, deve raggiungere il traguardo transitando da una serie di punti di controllo, denominate “lanterne”, obbligatoriamente nella sequenza data. La verifica dell’avvenuto passaggio avviene mediante un sistema di punzonatura.

La mappa è consegnata al concorrente al momento del via. Si gareggia individualmente o in squadra. Il vincitore non è sempre l’atleta più veloce. L’orienteering impegna gambe e cervello e premia spesso colui che è in grado di orientarsi più rapidamente e di compiere le scelte di percorso migliori.

Le nazioni presenti: Austria, Belgio, Rep. Ceka, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Irlanda, Israele, Kazakhstan, Lettonia, Lussemburgo, Norvegia, Russia, Svezia, Svissera, Gran Bretagna e Italia.

Perché l’Orienteering Internazionale in Sardegna

Nell’ottica di far crescere la corsa orientamento in Sardegna il prof. Salvatore Ferraro, delegato regionale della FISO – Federazione Italiana Sport Orientamento, si è fatto promotore di una programmazione mirata a creare sinergie ed esperienze nazionali ed internazionali. Da qui la richiesta di collaborazione con il Park World Tour Italia e la costituzione di un team organizzativo composto sia da tecnici sardi, che da tecnici nazionali ed internazionali del PWT.

Questo evento, oltre a far maturare una forte esperienza tecnica, permetterà alla delegazione Sardegna di poter contare su nuovi impianti cartografici.

Un esempio concreto di turismo destagionalizzato attraverso lo sport.

 

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: