Gianluca Lilliu è il nuovo presidente della FIB Sardegna

Gianluca Lilliu è il nuovo presidente della FIB Sardegna. Originario di Tuili, 49 anni, funzionario della Regione Autonoma della Sardegna, succede ad Antonio Pinna, che ha concluso un’esperienza durata 37 anni.

A comporre il nuovo Comitato Regionale, insieme al neo-presidente, sono: Lucio Masia, Mario Meloni, Patrizio Pusceddu (eletti in quota Affiliati), Matteo Cassoni e Salvatore Ghisu (Atleti) e Oscar Migliorini (Tecnici). Consiglieri supplenti Giancarlo Cabriolu, Chiara Sinico e Alessandra Cossu.

L’Assemblea Elettiva Regionale si è svolta durante la mattina di domenica 21 febbraio 2021 a Oristano, presso la Società Operaia di Mutuo Soccorso.

In collegamento video è intervenuto anche il Presidente della Federazione Italiana Bocce, Marco Giunio De Sanctis, che dopo aver ringraziato il presidente uscente, Antonio Pinna, per il lunghissimo e straordinario lavoro svolto al servizio delle bocce sarde, ha voluto rivolgere un sentito augurio di buon lavoro al neo presidente Lilliu, con il quale si apre un nuovo corso per il movimento boccistico della Sardegna, che da sempre ricopre un importante ruolo nel panorama dello sport bocce nazionale.

È per me un grande onore essere stato eletto presidente, un impegno che ho assunto grazie all’incoraggiamento del presidente federale Marco Giunio De Sanctis e con la benedizione del presidente storico della FIB Sardegna, Antonio Pinna” – è il primo commento di Gianluca Lilliu dopo l’elezione al vertice del Comitato regionale FIB Sardegna – “Raccolgo il testimone con entusiasmo e con l’obiettivo di far bene. Sono consapevole di avere a disposizione una squadra con importanti professionalità e insieme possiamo raggiungere traguardi importanti”.

La linea d’azione sposerà quella della FIB nazionale, perché dobbiamo inseguire obiettivi comuni” –  ha concluso il presidente della FIB Sardegna – “le priorità saranno il rilancio del settore giovanile, considerando che solo pochi anni fa abbiamo vinto la Coppa Italia con il Comitato di Cagliari, il potenziamento del settore femminile, già molto attivo in Sardegna, con un’attenzione particolare per il nuovo mondo del settore paralimipico nelle bocce, una realtà che sta dando una straordinaria risposta a livello nazionale grazie al nuovo corso avviato da pochi anni dalla FIB Nazionale”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: