Grande entusiasmo a Cagliari per il concerto di Natale e Capodanno Ortodosso

Cagliari. Alla fine  840 posti messi a disposizione dal Conservatorio di Cagliari non sono bastati. E si, tanta gente e molto entusiasmo in Piazza Ennio Porrino, dove  più di 800 persone  sono arrivate per assistere al “Gran Concerto di Natale e Capodanno Ortodosso e di Rito Orientale”  che ha  coinvolto non solo la diaspora dell’Europa Orientale, ma anche tanti sardi appassionati alla cultura slava e amanti della buona musica. In platea ad assistere allo spettacolo diverse autorità civili e religiose, tra le quali il neo arcivescovo di Cagliari monsignor Giuseppe Baturi.

L’evento presentato da Emilia Canto ha preso l’avvio con l’esibizione straordinariadi alcuni musicisti docenti del conservatorio di CagliariAlessandro Diliberto al pianoforte, Massimo Ferra alla chitarra, Massimo Tore al contrabbasso, Roberto Migoni alla batteria, Luigi Lai alle launeddas, che hanno incantato il pubblico con la loro performance. Quindi è stata la volta del complesso bielorusso “Marou” proveniente dalla città di Brest, protagonista di molti contest musicali nelle principali emittenti televisive in Bielorussia e in Polonia. Il gruppo composto da Yana Butskevich Dziadok (voce), Yauheni Lukyanchyk (sassofono, clarinetto), Vasili Rechkin (basso-chitarra), Raman Marchuk (tastiere), Ilya Tserashchuk (percussioni) ha reinterpretato le canzoni e le musiche popolari dei popoli slavi e dell’Europa Orientale, con arrangiamenti moderni ed originali. La conclusione ha visto la partecipazione sul palco di tutti gli artisti e del pubblico che a ritmo ha battuto le mani sulle note della  famosissima canzone popolare russa  Katyusha. Interessante anche la parte dedicata alla presentazione del “Tsymbally” (salterio slavo)  strumento musicale a corde  di origine antiche, suonato percuotendo le corde con bacchette di legno

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: