I dubbiosi del vaccino

0 0
Read Time:2 Minute, 6 Second

Se siete riluttanti a farvi praticare il vaccino Covid e cominciate a sentirvi invasi da forze che vi spingono a farvi vaccinare, non siete soli e non siete pazzi.  C’è una ragione per cui vi sentite così. E’ in atto un lavaggio del cervello.

Siamo bombardati da pubblicità che ci spinge ad essere socialmente responsabili. Professionisti medici, celebrità e persone nelle nostre comunità ci ammoniscono a non sottrarci al nostro dovere civico. Improvvisamente, per questi, il vaccino è l’unica via per la normalità.

Amici e familiari si vantano apertamente delle loro vaccinazioni e sussultano per lo stupore quando scoprono che non hai deciso o, peggio, che non lo farai. Anche i medici che te lo chiedono hanno quello sguardo di disapprovazione.

L’obiettivo? Far vergognare chiunque scelga di non essere vaccinato fino alla sottomissione.

Tutto questo ha i segni odiosi di una società a due livelli dove i vaccinati incominciano a ricevere un trattamento speciale.  Otterranno posti a sedere preferenziali mentre i non vaccinati si ammassano nel terrazzino del treno?

Dal mio punto di vista, i “dubbiosi del vaccino” sono molto analitici, molto calmi e molto pazienti. Non sono anti-vaccino per alcun motivo specifico, ma vogliono prendere una decisione informata, basata sui dati, soppesare i costi e i benefici, e fare ciò che ritengono meglio per se stessi e le loro famiglie. Sono disposti ad aspettare più informazioni sugli effetti a lungo termine prima di farsi bucare il braccio.

Tutta questa fretta e l’isteria proviene da individui in posizioni di potere che sembrano ignorare la scienza e si comportano in modo altamente irrazionale martellando il cervello e mettendo gli uni contro gli altri.

Non sembrano afferrare, o più probabilmente fanno finta, ciò che i non vaccinati capiscono: i vaccini non hanno l’approvazione della FDA, ma solo l’autorizzazione all’uso di emergenza che permette l’uso di vaccini non approvati nelle emergenze di salute pubblica. Mentre i produttori dovevano ancora condurre tutte e tre le fasi degli studi clinici e presentare prove convincenti di sicurezza ed efficacia prima che la FDA rilasciasse l’EUA, il normale processo di approvazione avrebbe richiesto più tempo e prodotto più informazioni sugli effetti collaterali a lungo termine di questa tecnologia mRNA radicalmente nuova e potenzialmente paradigmatica.

Una volta che i più a rischio sono stati vaccinati e le morti e i ricoveri dei più vulnerabili diminuiscono, e il virus è in declino, dovremmo vaccinare l’intera popolazione senza una comprensione approfondita degli effetti collaterali a lungo termine?

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

One thought on “I dubbiosi del vaccino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: