I Giocatori della Dinamo, “sentinelle” del passato archeologico della Sardegna

Presentazione oggi – all’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Sardegna – del calendario 2019 della Dinamo Sassari, eccellenza del basket nazionale.

Presenti, il presidente della Dinamo Stefano Sardara, l’assessore Barbara Argiolas, il fotografo autore delle immagini, Nanni Angeli.

Turismo, sport e cultura, un matrimonio che sembra davvero funzionare: il calendario è il risultato di un progetto programmatico di collaborazione, avviato dal 2015, tra la Regione e le società sportive più rappresentative in ambito isolano, quanto a visibilità nazionale e internazionale, per la promozione culturale e turistica della Sardegna.

Due mesi di lavoro e tremila chilometri percorsi in lungo e in largo per tutto il territorio isolano, alla ricerca dei tantissimi siti archeologici datati dal 4000 a.C. al medioevo, tra menhir, nuraghi, tombe dei giganti e pozzi sacri, con una sintesi di tredici scatti che propongono come testimonial, i giocatori della Dinamo ed il coach Esposito, per una volta anche ambasciatori dell’isola in Italia ed Europa. Ogni fotografia è anche corredata da una didascalia esplicativa della location.

Arrivato alla terza edizione, il calendario di quest’anno propone come tematica – dopo quelle degli scorsi anni dedicate alle feste tradizionali ed agli antichi mestieri – quella di una Sardegna diversa, con inquadrature a volte inedite che raccontano un territorio ricco di testimonianze di altissimo valore storico ed archeologico, patrimonio inestimabile sempre più da valorizzare e far conoscere al grande pubblico.

Alberto Porcu Zanda

Il presidente della Dinamo Sassari Stefano Sardara e l’assessore Barbara Argiolas (foto ©Alberto Porcu Zanda)
print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *