Il Cagliari blocca la Roma all’Olimpico e porta a casa un punto prezioso

In un Olimpico in festa per il ritorno nella Capitale di Nainggolan, il Cagliari, di superman Olsen, costringe i giallorossi alla frenata nella settima giornata di Serie A: ospiti avanti a metà primo tempo grazie al rigore di Joao Pedro assegnato col Var, pochi minuti dopo Ceppitelli firma l’autorete dell’1-1. I giallorossi, nella ripresa, non riescono a sfondare il muro sardo e al 90′ viene annullato il gol vittoria di Kalinic.

LA PARTITA

Partono spediti i giallorossi e costringono sin da subito il Cagliari sulla difensiva, ma la manovra è troppo orizzontale e assai lenta per creare insidie alla difesa sarda. Il primo pericolo arriva al 7′ con le conclusioni di Zaniolo e Diawara sui cui è bravissimo Olsen. A metà primo tempo il Var sentenzia un rigore a favore del Cagliari per un tocco di mano in area di Mancini, Joao Pedro va sul dischetto e porta il Cagliari in vantaggio. Non passa molto e la Roma trova il pareggio grazie a Ceppitelli, che in scivolata mette nella sua porta il cross di Spinazzola (31′). Nell’ultimo quarto d’ora è di nuovo la Roma a fare la gara, Dzeko va due volte vicino al gol del vantaggio, ma la retroguardia ospite è attenta e prima dell’intervallo Simeone spaventa Pau Lopez.

La ripresa inizia con la Roma che pressa alto e spinge alla ricerca del gol del vantaggio, la prima occasione è ancora per Zaniolo, poi Ceppitelli in area respinge il tiro a botta sicura di Antonucci (50′). Di nuovo Zaniolo mette i brividi a Olsen con un destro dal limite dell’area, poi verso l’ora di gioco Kolarov sale di giri e per il Cagliari i pericoli arrivano quasi tutti dalla sua parte, ma la retroguardia dei sardi si difende con ordine e la Roma non riesce a sfondare. I giallorossi faticano a rendersi pericolosi e rischiano sulle ripartenze del Cagliari. Nell’ultimo quarto d’ora la Roma prova ad alzare i toni, Cristante va vicinissimo al vantaggio di testa, poi ci vuole un grande riflesso di Olsen per salvare il risultato su Zaniolo. Dzeko ha la grande occasione per il 2-1 a una manciata di minuti dal termine ma conclude alto da buona posizione, poi sul ribaltamento di fronte ci prova Castro con un tiro da fuori. Pochi secondi prima del 90′ arriva il gol, ma Kalinic si aiuta troppo con le mani e il Var annulla la rete per fallo su Pisacane, che resta a terra privo di sensi. Nel recupero il risultato non cambia e il Cagliari torna da Roma con un preziosissimo e meritato punto.

Dopo il triplice fischio cartellino rosso per Fonseca per proteste.

IL TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Pau Lopez, Spinazzola (35’st Santon), Mancini, Smalling, Kolarov, Cristante, Diawara (30′ Antonucci e 30’st Kalinic); Zaniolo , Veretout, Kluivert, Dzeko. A disp: Mirante, Juan Jesus, Fuzato, Fazio, Santon, Pastore, Kalinic, Antonucci. All: Fonseca.
CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen, Cacciatore, Ceppitelli, Pisacane, Lu. Pellegrini (36’st Mattiello); Nandez, Cigarini, Rog, Nainggolan (30’st Ionita); Joao Pedro, Simeone (13’st Castro). A disp: Rafael, Aresti, Deiola, Walukiewicz, Mattiello, Oliva, Birsa, Ionita, Castro, Cerri, Ragatzu. All: Maran.
Arbitro: Massa
Marcatori: 26′ Joao Pedro, 31′ aut. Ceppitelli
Ammoniti: Ceppitelli, Cigarini, Simeone, Pellegrini (C), Kolarov (R)
Espulsi: Fonseca (allenatore Roma)

Giorgio Lecis

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: