Il Comune di Oristano ha pubblicato il bando per l’assegnazione triennale di 38 orti urbani a Torangius, nella via Anglona

0 0
Read Time:2 Minute, 36 Second

“Il progetto è nato negli anni passati e si è rivelato molto utile per aiutare le famiglie a combattere la crisi, ma anche e soprattutto puntare a incidere sul tessuto sociale favorendo l’integrazione e la partecipazione e su questa linea vogliamo proseguire” sottolinea il Sindaco Andrea Lutzu che ricorda che i soggetti che possono presentare la domanda sono anziani, famiglie, associazioni, scuole, ludoteche e centri di aggregazione.

“Gli orti urbani sono uno strumento ormai consolidato e apprezzato per creare spazi e occasioni per le relazioni interpersonali e sociali, per la riscoperta dei saperi tradizionali, ma anche un’attività utile per integrare il reddito familiare – aggiunge l’Assessore all’Ambiente Gianfranco Licheri -. Gli orti urbani devono essere utilizzati per la sola coltivazione di ortaggi, fiori e piccoli frutti ad uso del concessionario nel rispetto di quanto disposto dal Regolamento comunale. Consentono la gestione partecipata di spazi comuni, offrendo forme di libero accesso da parte di tutti i cittadini e promovendo eventi ed iniziative dirette a sviluppare la conoscenza e la formazione sui temi della campagna, dell’agricoltura eco-sostenibile e della tutela dell’ambiente. Altrettanto importante è l’obiettivo di stimolare la formazione dei cittadini verso una cultura della preferenza della qualità dei prodotti alimentari per promuovere un’alimentazione sana e sicura”.

“In continuità con l’iniziativa avviata negli anni passati, il nuovo bando per l’assegnazione degli orti urbani nasce per stimolare e agevolare l’impiego del tempo libero dei cittadini residenti in attività ricreative volte a favorire la socializzazione nonché la diffusione e la conservazione di pratiche sociali e formative tipiche della vita rurale – aggiunge l’Assessore all’Ambiente Gianfranco Licheri -. Il progetto è nato per favorire la riqualificazione di aree dismesse e terreni agricoli inutilizzati, arginando il consumo di territorio, mitigando le situazioni di marginalità e degrado e migliorando il paesaggio urbano. Oggi vuole orientare la formazione dei cittadini verso una cultura della qualità dei prodotti alimentari per un’alimentazione sana e sicura”.

Il Comune mette a disposizione 38 lotti. Agli anziani ne andranno 15, alle famiglie 20, uno a scuole, ludoteche e centri di aggregazione e infine 2 alle associazioni. La ripartizione potrà essere modificata a seconda del numero delle domande presentate per ogni categoria. l lotti saranno assegnati a fronte del pagamento di un canone annuo che va dai 25 ai 40 euro a seconda delle dimensioni del lotto.

Le domande dovranno pervenire al Protocollo del Comune di Oristano entro le ore 13 dell’8 aprile 2022 a mano in busta chiusa presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente in Piazza Eleonora (dal lunedì a venerdì dalle 9 alle 13); per posta in busta chiusa all’Ufficio Protocollo del Comune di Oristano – Piazza Eleonora n. 44 – 09170 Oristano; tramite PEC all’indirizzo istituzionale@pec.comune.oristano.it

Il bando integrale con i modelli di domanda allegati sono pubblicati sul sito istituzionale www.comune.oristano.it, all’URP, all’Informacittà tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12. Per informazioni ci si può rivolgere al Servizio Patrimonio agli indirizzi mail pierpaolo.cuccu@comune.oristano.itgiorgio.vacca@comune.oristano.it – tel. 0783 791270 – 0783 791340

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: