Il Governo si impegna a rivedere chiusure e divieti, a partire dal coprifuoco

L’accordo sul coprifuoco, sarà rivisto a metà maggio. La maggioranza “impegna il governo a valutare nel mese di maggio, sulla base dell’andamento del quadro epidemiologico oltre che dell’avanzamento della campagna vaccinale, l’aggiornamento delle decisioni prese” con l’ultimo decreto legge Covid sulle aperture, “anche rivedendo i limiti temporali di lavoro e spostamento”, ovvero l’orario del coprifuoco. E’ il testo della riformulazione di un ordine del giorno sulle aperture, condivisa dalla maggioranza alla Camera.

Il testo è frutto di una mediazione condotta dal ministro Federico D’Incà che sul tema, a quanto si apprende, ha avuto anche un colloquio con il premier Mario Draghi.

“Grazie all’impegno di Lega e Forza Italia, il governo ha accettato di rivedere la posizione sul coprifuoco”. Lo fanno sapere fonti di centrodestra di governo.

Il leader della Lega Matteo Salvini su Facebook: “La libertà vince! Grazie alla battaglia della Lega e grazie anche alle vostre preziose FIRME (che continuiamo a raccogliere, in questo momento siamo a 98.265, fantastico), il governo si impegna a rivedere già a MAGGIO limiti, chiusure e divieti, a partire dal coprifuoco, se i dati continueranno a migliorare, come accade da giorni, con ricoverati e contagiati in netto calo. Niente coprifuoco, chiusure e divieti a oltranza fino a giugno o addirittura luglio come voleva qualcuno. Io mi fido di voi, io mi fido degli Italiani.”

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: