Il Premier Boris Johnson si aggrava: ricoverato in terapia intensiva

C’è grande preoccupazione nel Regno Unito per le condizioni di Boris Johnson che si sono aggravate: da 10 giorni positivo al coronavirus e finora in quarantena, è stato trasferito in terapia intensiva al St.Thomas hospital.

“Dalla serata di domenica – da quanto dichiarato da un portavoce di Downing Street, riportate dal Guardian – il Primo ministro è stato affidato alle cure dei medici del St. Thomas’ Hospital, a Londra, dopo essere stato ricoverato con persistenti sintomi di coronavirus”.

Il premier che sarebbe cosciente, è stato trasferito ieri a scopo precauzionale nel reparto di T.I., nel caso in cui avesse bisogno del supporto di un respiratore.

Si ricorderà che anche la compagna del Premier Carrie Symonds, incinta al sesto mese, è stata colpita dal coronavirus, anche se con sintomi leggeri.

Jonhson, è sostituito alla guida del Paese dal ministro degli Esteri Dominic Raab, che gli subentra esercitandone la supplenza.

Il Premier facenti funzioni Dominic Raab, ha dichiarato: “Johnson sta ricevendo cure eccellenti ed è in mani sicure. Il governo sotto controllo”, mentre la Regina Elisabetta contattata da Downing Street, viene costantemente informata sulle condizioni di salute del Premier.

Auguri di pronta guarigione al Primo ministro britannico Boris Johnson, sono giunti da Donald Trump che dichiara: “E’ un grande leader, un mio amico. E’ forte, gli auguro una pronta guarigione”.

Anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, formula gli auguri di pronta guarigione al Premier inglese: “Gli italiani sono con il Regno Unito in questi momenti difficili. Siamo gli uni per gli altri. Guarisci presto Boris Johnson! “, afferma il ministro in inglese, citato in un tweet della Farnesina.

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: