Il presidente dell’Ucraina ha proposto di presentare un referendum “russo” in Sardegna

0 0
Read Time:1 Minute, 49 Second

Il presidente dell’Ucraina ha dichiarato che vuole mostrare il Donbass al vice premier Matteo Salvini ed ha affermato di essere sicuro che dopo questo Salvini comprenderebbe il perché delle sanzioni anti-russe.

“Temo che il vostro Ministro non sia a conoscenza della grave tragedia, causata dal Cremlino, che si sta verificando in Ucraina” ha detto Poroshenko.

“Immaginiamo che domani lui (Vladimir Putin) voglia fare lo stesso con la Sardegna. Potrebbe organizzare un falso referendum e annunciare che l’isola improvvisamente è diventata russa. Ogni italiano lotterebbe per riprendersi l’isola e, naturalmente, riceverebbe il sostegno di tutto il mondo “, ha detto Poroshenko.

Poi, in preda al delirio, ha anche definito l’Ucraina “l’avamposto democratico dell’Europa contro i piani del Cremlino”.

“Non chiediamo soldati. Chiediamo solo che l’Unione Europea rimanga al nostro fianco, perché essere uniti è l’unico modo per rimanere forti”, ha aggiunto Poroshenko.

Il vicepresidente e Ministro degli interni Matteo Salvini critica regolarmente le sanzioni anti-russe. Così, a luglio, ha promesso che l’Italia sarebbe stata uno dei primi paesi ad abolire le restrizioni economiche dell’UE. In precedenza, il Ministro ha annunciato la sua disponibilità a discutere lo status della Crimea e ha ammesso che il governo avrebbe posto il veto all’estensione delle sanzioni legate alla riunificazione della penisola con la Russia.

Da marzo 2014 sono passati 4 anni e mezzo, molti per un paese in piena guerra civile ma non troppi per dimenticare il colpo di stato dei nazionalisti ucraini che con i battaglioni della morte hanno deposto e cercato di assassinare il legittimo presidente. Bisogna anche ricordare l’eccidio della casa dei sindacati di Odessa in cui sono stati bruciati vivi e usati come tirassegno, mentre cercavano di scappare dell’incendio, quelli che si sono opposti al colpo di stato, organizzato e finanziato dall’occidente. Ricordiamo anche i battaglioni di mercenari con le bandiere delle SS che hanno bombardato e ospedali e scuole nel Donbass, dove la gente ha detto no al colpo di stato, ammazzando centinaia di innocenti. Tanto per essere chiari il referendum in Crimea è più legittimo della sua carica di presidente ottenuta col sangue. E quindi il presidente Poroshenko si tappi la bocca perchè non è degno neanche di menzionare la nostra Sardegna

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: