Il presidente Edoardo Tocco fa da Cicerone ai ragazzi di “Farmacia politica”

Dall’elezione, alle prerogative del Consiglio comunale, della Giunta e delle commissioni consiliari. Sino alla separazione dell’indirizzo politico, in capo alle forze di maggioranza e opposizione e che siedono fra i banchi dell’Aula di Palazzo Bacaredda, dall’attività di gestione amministrativa di cui sono responsabili gli uffici del Comune.

È stato Edoardo Tocco nella veste di presidente del Consiglio comunale di Cagliari a spiegare e rispondere alle domande della folta rappresentanza dell’associazione culturale “Farmacia Politica” (ACLI) che questa mattina si è data appuntamento al secondo piano di via Roma 145. Una trentina di ragazzi e ragazze tra 18 e 30, studenti e anche lavoratori.

Insomma “un’occasione di interazione fra giovani e politica, che troppo spesso sentono lontana da loro”, ha rimarcato Fabio Vitiello presidente di ”Farmacia Politica”. Inoltre, quella di oggi (lunedì 2 dicembre 2019) “è stata una giornata utile anche per apprezzare i tesori architettonici e artistici del Municipio”.

All’incontro anche i consiglieri Stefania Loi, Alessandro Balletto e Guido Portoghese.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: