Il Web compie trent’anni. Domani diretta web dal Cern di Ginevra

12 marzo 1989. Sette mesi prima della caduta del Muro di Berlino, l’ingegnere Tim Berners-Lee presenta al CERN di Ginevra, il documento “Information Management: a Proposal”, un progetto finalizzato alla condivisione universale in formato elettronico che oggi si chiama World Wide Wibe (www) e che pone le basi per il primo sito web italiano www.crs4.it.

Per celebrare l’importante anniversario, dal CERN di Ginevra ci sarà una diretta sul proprio sito alle ore 10:00 l’evento #Web30 (http://web30.web.cern.ch) con Tim Berners-Lee, Fabiola Gianotti e altri prestigiosi ospiti. Il CRS4 si unirà ai festeggiamenti a partire dalle ore 16:00 con una diretta radiofonica che sarà possibile seguire in FM 96.8 o in streaming su www.radiox.it, a cui prenderanno parte alcuni degli attori che contribuirono alla creazione di nuove applicazioni del web in Sardegna.

Interverranno: Pietro Zanarini, matricola numero 1 del CRS4, collega al CERN di Tim Berners-Lee trent’anni fa, tuttora al CRS4; Paola Catapano, giornalista scientifica e direttrice comunicazione multimediale del CERN, già assistente personale di Carlo Rubbia nel 1990 agli albori del Web, telefonicamente da Ginevra racconterà com’è andata la mattinata al CERN; Andrea Mameli, oggi responsabile della comunicazione del CRS4 che in quegli anni sviluppò la tesi di laurea in Fisica (discussa nel 1995); Luigi Filippini, all’epoca coordinatore del gruppo del CRS4 che sviluppò il primo sito web italiano (1993) e Presidente del CRS4 dal 2015 al 2017; Luca Manunza, che inventò la prima webmail quando lavorava al CRS4 (1995); Sergio Benoni, ideatore di Radio X, la prima web radio in Europa (1995); Reinier van Kleij, system manager de L’Unione Sarda che collaborò con il CRS4 per mettere sul web il giornale, che diventò così nel 1994 il primo quotidiano online in Europa (www.unionesarda.it); Ivan Marcialis, tra i curatori del primo sito web del Liceo Scientifico “Alberti” di Cagliari, prima scuola italiana a gestire autonomamente un proprio server (1995) e ora ricercatore del CRS4.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *