Iniziati oggi gli esami di maturità

0 0
Read Time:1 Minute, 45 Second

Questa mattina è stato il giorno del rientro a scuola per 500mila maturandi in tutta Italia. Un esame di maturità di quelli che passeranno (purtroppo) alla storia, simile un pò a quello che i nostri padri e nonni fecero negli anni della guerra.

Un esame unico nel suo genere, fatto di mascherine, gel disinfettanti, controllo della temperatura corporea all’ingresso a scuola, distanziamento sociale ma soprattutto diverso nelle sue modalità e ‘ridotto’: i candidati hanno iniziato a cimentarsi a conclusione del loro ciclo di istruzione secondaria superiore, soltanto su una prova orale della durata di circa un ora. Insomma in un colloquio d’esame approfondito che si preannuncia per tutti non come una formalità, ma giustamente ‘serio’.

Le 13mila commissioni esaminatrici composte da sei membri interni ed un presidente esterno sparse per le scuole della penisola, hanno con il primo giorno di prove e secondo i programmi debitamente prestabiliti, esaminato cinque candidati; è prevedibile quindi che tutta la tornata d’esami potrà dirsi conclusa nel giro di circa una settimana.

I maturandi che hanno fatto da apripista, hanno oggi iniziato la loro prova presentando un elaborato sulle materie che riguardavano le discipline della lingua e nell’analisi di un testo di letteratura italiana.

A seguire è stata la volta di una discussione interdisciplinare sui materiali predisposti dalla commissione; quindi una relazione sulle esperienze vissute dallo studente durante il tirocinio dei Pcto (‘Percorsi per Competenze trasversali e l’orientamento’ ex alternanza scuola-lavoro).

Da ultimo i candidati si sono soffermati su materie afferenti Cittadinanza e Costituzione con impressioni finali sul come è stata vissuta l’esperienza del recente lockdown.

Per quanto riguarda i crediti che verranno assegnati, avrà maggior peso il percorso scolastico effettuato da ciascun studente che verrà valutato in un massimo di 60 crediti; il colloquio orale varrà un massimo di 40 crediti, fino a raggiungere il voto massimo finale che sarà di 100 su 100 con la possibilità della lode.

L’unica cosa che non si è riusciti ad evitare sono stati gli abbracci finali liberatori, che seppur vietati, ci sono stati nonostante tutto, immortalati in video ed immagini impietose.

Alberto Porcu Zanda

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: