Jazzalguer. Woodstore Quintet e l’Orchestra Jazz della Sardegna stasera in concerto ad Alghero con il trombettista  Tero Saarti

0 0
Read Time:2 Minute, 29 Second

Ultimo appuntamento di luglio per JazzAlguer, la rassegna organizzata ad Alghero dall’associazione culturale Bayou Club-Events con la direzione artistica di Massimo Russino, quest’anno alla sua edizione numero cinque.

Oggi, domenica 31, alle 21.30, sul palco de Lo Quarter si incontreranno due formazioni di primissimo piano nel panorama del jazz sardo isolano, il Woodstore Quintet e l’Orchestra Jazz della Sardegna, protagoniste di una produzione originale dell’associazione Blue Note Orchestra (ABNO) di base a Sassari intitolata “Wide Sounds”.

Nato poco più di dieci anni fa, il Woodstore deve il suo nome al laboratorio artigianale, una falegnameria, dove furono tenute le prime prove, e dove il progetto ha preso forma e consistenza. Solidi e rodati musicisti, i suoi membri – il sassofonista Massimo Carboni, il pianista Mariano Tedde, il contrabbassista Paolo Spanu e il batterista Gianni Filindeu – si sono riconosciuti in questo progetto musicale comune dopo aver maturato ognuno collaborazioni ed esperienze al fianco di importanti nomi del jazz contemporaneo.

L’ Orchestra Jazz della Sardegna è tra le rarissime orchestre italiane a operare con continuità sin dai suoi esordi. Attiva dal 1989, ha un organico strumentale di base costituito da diciotto musicisti suddivisi nei tradizionali raggruppamenti di un’orchestra jazz (ance, ottoni, sezione ritmica); un organico che si espande con l’apporto di altre sezioni strumentali (archi, legni, flauti, percussioni) in relazione alle partiture affrontate. Suo punto di forza è la grande duttilità conferitale dai suoi interpreti, che permette di affrontare un repertorio decisamente vasto ed eterogeneo, includendo classici dello swing e della fusion, arrangiamenti di “canzoni” italiane e di composizioni derivate dalla musica etnica, in particolare quella Sarda, fino a sconfinare nell’ambito classico-contemporaneo.

Ad Alghero, il Woodstore Quintet e l’Orchestra Jazz della Sardegna saranno affiancati per l’occasione dal trombettista finlandese Tero Saarti nell’esecuzione di un repertorio originale composto da tutti i componenti della band e arrangiato da Luigi Giannatempo con la direzione di Gavino Mele.

Biglietti a 18 euro in vendita online su www.mailticket.it e al botteghino, aperto domani sera (domenica 31) a partire dalle 19.30. Info e prenotazioni al 3393441828 e all’indirizzo di posta elettronica jazzalguer@gmail.com.

I concerti di agosto di JazzAlguer verranno inaugurati venerdì 5 ancora a Lo Quarter con un appuntamento d’eccezione (inizio ore 21.30) che vedrà al centro dei riflettori la voce di Sarah Jane Morris e l’estro musicale di Nick The Nightfly, già protagonista nella scorsa edizione del festival e amico della rassegna fin dalle origini.

Per notizie e aggiornamenti: www.bayouclub-events.com • ww.facebook.com/jazzalguer • instagram: JazzAlguer.

La quinta edizione di JazzAlguer è organizzata dall’associazione culturale Bayou Club-Events con il patrocinio del Comune di Alghero e il contributo dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna, della Fondazione Alghero, del Banco di Sardegna, della Camera di Commercio di Sassari nell’ambito del bando Salude&Trigu, e di Nobento.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: