La Baronia di Posada. Primo tentativo di ricostruzione storica della località

0 0
Read Time:1 Minute, 15 Second

Il 29 luglio alle ore 21:30, in piazza Einaudi, il Museo dello stazzo e della civiltà contadina di Budoni presenta La Baronia di Posada. Primo tentativo di ricostruzione storica di Luigi Oggiano.

Il testo, a cura del Centro Studi L. Oggiano, sarà presentato dal Prof. Angelo Castellaccio professore ordinario di storia medioevale presso l’Università di Sassari.

Il Centro Studi L. Oggiano è nato con l’obiettivo di valorizzare e la promuovere la figura e l’opera del Senatore Luigi Oggiano.

L’Associazione si propone di realizzare attività finalizzate alla conoscenza e allo studio come “[]unica strada per vedere una Sardegna diversa” (Luigi Oggiano)

Angelo Castellaccio è nato a Sassari nel 1946. Laureato in Lettere presso l’Università di Cagliari nel 1970. Nel 1985 diventa professore associato di Antichità e Istituzioni medioevali e supplente di Storia di una regione italiana nel Medioevo: la Sardegna, presso l’Università di Sassari.

Dal novembre 2001 è vicedirettore del Dipartimento di Storia. Fa parte della Commissione di Lingua e Cultura Sarda della Facoltà di Lettere.

È stato direttore del corso di formazione in Lingua e cultura sarda, Componente del Collegio dei Docenti del dottorato di Ricerca “Antropologia, storia medievale, filologia e letterature del Mediterraneo occidentale in relazione alla Sardegna” (XVII Ciclo), Componente del Comitato scientifico dell’ISRE (Istituto Superiore Regionale Etnografico). Dal marzo 2002 è professore ordinario.

L’evento rientra nell’ambito della manifestazione Budoni è…Cultura, organizzate dal Museo di Budoni in collaborazione con la Pro Loco e con il patrocinio del Comune.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: