La Dinamo Sassari mette al tappeto anche la Vanoli Cremona

Strepitosa Dinamo che non sbaglia un colpo, chiude un 2019 denso di soddisfazioni, vincendo contro la Vanoli Cremona per 87-74.

E’ stata una partita difficile, quella che ieri La Dinamo ha giocato al Serradimigni contro la Vanoli Cremona di due indimenticati ex, Meo Sacchetti e Travis Diener: però con caparbietà, ha vinto ancora dopo aver a lungo inseguito.

Il bilancio per i sassaresi è di tutto rispetto, dato che la striscia positiva si allunga ancora (sesta vittoria consecutiva in LBA, settima di fila tra campionato e Basketball Champions League).

Coach Pozzecco ad inizio partita, non può schierare Stefano Gentile, tenuto precauzionalmente a riposo dallo staff medico del club e quindi butta con successo nella mischia Lorenzo Bucarelli che si dimostrerà a fine partita determinante per la sua arcigna difesa.

La partita inizia subito con ritmi alti: Akele nei primi minut è incontenibile, risponde Evans che attacca bene, 6-8 in avvio.

La Squadra ospite gioca in maniera proficua e conduce la prima fase di gara con attenzione; Spissu rompe gli indugi dall’arco e firma il primo sorpasso dopo 5’, Evans già a quota 10 punti la fa da padrone nell’area avversaria. Il Banco non trova punti dalla lunetta, Akele ne approfitta e la Vanoli va di nuovo avanti ed il primo quarto si chiude con la Vanoli avanti di un punto 21-22.

Difesa ospite aggressiva, Banco in difficoltà ed è subito timeout chiamato da Pozzecco; la micro pausa e la messa a punto del coach, serve e Jerrells mette a segno 7 punti, riportando il match in parità .

Mathews commette fallo antisportivo su Evans, pesano i tre falli di Happ e Sobin per Cremona, i biancoblu ritrovano fiducia grazie a delle buone difese e al gioco da tre punti di Miki Vitali che scrive il nuovo +1 Dinamo al 17’. Adesso è Cremona che mette in cascina un parziale di 8-0 che vale il massimo vantaggio avversario, il Banco continua a tirare male anche dalla lunetta (10/18), la Vanoli chiude con merito avanti il secondo quarto con il punteggio di 38-44.

Il Banco dopo il riposo sembra più determinato, si accende anche il pubblico del PalaSerradimigni anche oggi sold out: Cremona è squadra solida ed ostica ma la Dinamo riesce a stare a contatto 52-54 al 26’. Arriva un tecnico per proteste a Pozzecco, ma le triple di Evans e Vitali sono ancora una volta provvidenziali permettendo alla squadra isolana di andare nuovamente in vantaggio in un interminabile e avvincente testa a testa; al 30’ il punteggio si ferma sul 63-59.

Fiammata Dinamo, funziona tutto alla perfezione, una difesa solida con Bucarelli esemplare (uscirà per 5 falli) e un attacco prolifico che firma un 12-0 a cavallo tra terzo e quarto quarto, dal 59-59 si va sul 71-59. Il parziale stordisce la Vanoli che non trova più la via del canestro per oltre cinque minuti; Cremona prova a rientrare nonostante il grande dispendio di energie e piazza un contro parziale di 6-0 che la tiene sempre a contatto.

Sassari gioca da grande squadra, aspetta e respinge ogni offensiva consolidando il vantaggio spinta da un Dwayne Evans che chiude una gara da 42 di valutazione condita da 25 punti e 13 rimbalzi.

Finisce 84-74: la Dinamo Banco di Sardegna chiude in bellezza un 2019 di successi.

Dinamo Banco di Sardegna/Vanoli Cremona 84-74 Parziali: 21-22, 17-22, 25-15, 21-15 Progressivi: 21-22, 38-44, 63-59, 84-74

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 5, Mclean 1, Bilan 15, Bucarelli, Devecchi ne, Evans 25, Magro ne, Pierre 16, Gentile ne, Vitali 6, Jerrells 16. All. Gianmarco Pozzecco

Vanoli Cremona: Sauders 12, Mathews, Zanotti ne, Sanguinetti, Diener ne, Ruzzier 9, Sobin 10, Richardson 12, De Vico 4, Happ 17, Palmi, Akele 10. All. Meo Sacchetti

Arbitri: Alessandro Vicino, Christian Borgo, Andrea Borgioni – Spettatori: 4618

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: