La Germania torna a fermare i siriani alle frontiere

0 0
Read Time:59 Second

La decisione di Berlino di riapplicare le regole del Trattato di Dublino comunicata da un portavoce del ministro degli Interni tedesco.

La Germania è tornata da oltre due settimane ad applicare le regole del Trattato di Dublino alle sue frontiere. I profughi siriani giunti dal 21 ottobre scorso alle frontiere tedesche, sono stati così respinti, differentemente da quanto annunciato dalla cancelliera Merkel nel corso di questa estate, lo scorso 25 agosto, quando aveva offerto accoglienza straordinaria ai migranti provenienti dal Medio Oriente martoriato dalla guerra.

A rivelarlo è stato ieri il portavoce del ministro degli Interni tedesco, che ha confermato come i richiedenti asilo siriani non potranno più accedere in Germania, dovendo teoricamente farlo, stando alle regole sancite dal Trattato, nel primo Paese di ingresso in Europa.

Ad eccezione della Grecia, come ha tenuto a sottolineare il portavoce, i richiedenti asilo siriani dovranno quindi presentare domanda presumibilmente in uno degli Stati membri del corridoio balcanico dove non  avvenuta la registrazione a causa dell’enorme flusso che ha investito quelle frontiere.

Dall’inizio dell’anno i dati Frontex hanno stimato in oltre 250mila le domande di asilo di cittadini siriani accolte dalla Germania, coprendo la metà delle richieste complessivamente formulate in Europa. 

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: