La stagione turistica 2022 della Marina di San Vero Milis comincia all’insegna dell’Arte

0 0
Read Time:2 Minute, 16 Second

Dopo il successo della Mostra “Walking in the Sinis” dell’artista Salvatore Fenu svoltasi nel 2021 lungo le scogliere di Capo Mannu, anche quest’anno l’evento inaugurale della stagione turistica 2022 della Marina di San Vero Milis comincia all’insegna dell’Arte, del rispetto della natura, dell’educazione ambientale e del riciclaggio.
Un chiaro segnale di ripartenza ma anche un indirizzo importante per il futuro del comparto turistico-culturale della rinomata “marina sanverese” che, dopo l’importante evento “Cosa non Fare – La Febbre dell’Arte” curato dall’artista Sislej Xhafa, ha scelto di ripensare lo sviluppo del territorio attraverso la creatività e l’Arte.
Il progetto GLocal Cube3 nasce nell’inverno del 2021, in piena pandemia, da un’intuizione di Luigi Puliga, sanverese di nascita ma residente da 25 anni a Londra. Una volta rientrato in Sardegna, con una visione esterofila ma con cuore sardo, ha voluto contribuire al decoro urbano del suo territorio “adottando” 11 grandi cubi in cemento armato che giacevano, sparsi disordinatamente, nella marina tra Putzu Idu e Mandriola. Con l’ausilio di possenti gru, in collaborazione con gli uffici tecnici comunali, ha deciso di allinearli nel lungomare per dargli nuova vita, un senso nuovo e riqualificarli attraverso interventi creativi.
L’insolito progetto prende corpo anche grazie all’ausilio dell’Amministrazione comunale di San Vero Milis, alla lungimiranza del Sindaco Luigi Tedeschi e degli Assessori alla Cultura Maria Cristina Cimino e al Turismo Daniela Zaru, alla volontà degli amici del mare e dei critici d’arte Flaminia Fanari e Paolo Sirena.
Ora tutto converge verso la realizzazione dell’evento inaugurale che si terrà il 28/05/2022,
in un sabato all’insegna della creatività e dell’arte di fronte alle spiagge del Sinis sanverese. Il tema su cui si esprimeranno i partecipanti dell’evento GLocal Cube3, Il surf, il mare, la libertà, rispecchia la natura genuina di questo territorio, un luogo turistico dove il “globale” e il “locale” si potenziano al “cubo”, in una commistione esponenziale di intenti, in un incontro di coscienze ed espressioni creative attente al rispetto dell’ambiente.
Per l’occasione si esibiranno il Sassofonista Andrea Morello e il Contrabbassista Massimo Spano, noto Maso, Maestri della Scuola Civica di Musica del Montiferru “Nino Dispenza”.
I partecipanti e i loro progetti sono i seguenti:

  1. Alessandro Attoli – Opera Collettiva – #workinprogress.
  2. Silvia Cabella – Fotografia – Alien or Poseidon?
  3. Ericailcane – Street Art – #workinprogress.
  4. Salvatore Fenu – Arte del riciclo e Driftwood Art – Rubik War.
  5. Debraink (Debora Lutzu) – Fotografia – Whale detail.
  6. Roberto Madeddu – Street Art – Mimì.
  7. Maria Grazia Medda – Fiber Art – Tela e cemento.
  8. Neuma Project (Cinzia Carrus e Nicola Marongiu) – Fotografia – Atomo di mare.
  9. Stefano Obino – Fumetto – Save the sea, Save the Sinis.
  10. 10.Raku (Riccardo Spano) – Street Art – L’armonia tra l’uomo e il mare.
  11. 11.Francesca Spiga – Mosaico – Di sole pietre.
print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: