Lancioni (Psd’az), festa a Tuerredda: “Il sindaco faccia chiarezza”

La mega festa sulla spiaggia di Tuerredda è finita. Una serie di eventi – che si sono svolti sino allo scorso mercoledì – a due passi dal mare turchese e cristallino. Si  sono spente le luci sul grande palco montato a due passi dai fondali trasparenti, non certo le polemiche che hanno caratterizzato la manifestazione. Il consigliere regionale Gianfranco Nanni Lancioni (Partito sardo d’azione) chiede risposte in merito alle procedure seguite dall’amministrazione comunale: <<Sarebbe auspicabile fare chiarezza su quali basi il sindaco di Teulada ha rilasciato le autorizzazioni per la kermesse – rimarca l’esponente dei quattro mori nell’emiciclo di via Roma – a due passi da una location mozzafiato, che costituisce un richiamo per la sua bellezza incontaminata>>. Non c’è nulla che possa ostacolare i grandi eventi: <<Ben vengano – puntualizza Lancioni – gli spettacoli estivi, ma ci chiediamo se non si potesse trovare altro sito adeguato per la manifestazione. Il primo cittadino avrebbe dovuto vigilare sul contesto ambientale e paesaggistico di Tuerredda, scongiurando eventuali danni sulla biodiversità>>. Un quadro preoccupante, per il Municipio di Teulada, che si allarga alla questione dei pescatori: <<Di certo – conclude Lancioni – auspichiamo che il sindaco riponga le giuste attenzioni anche sul compendio ittico che gravita nel porto di Teulada, consentendo agli operatori di svolgere le loro attività senza intoppi burocratici>>.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: