Lavoratori Vesuvius, la speranza arriva dagli Stati Uniti

Col Natale alle porte, per i lavoratori della Vesuvius la bella notizia potrebbe arrivare dalla Lumatech intenzionata a rilevare lo stabilimento di Macchiareddu.

L’azienda americana, sembrerebbe interessata a creare in Sardegna un’attività manifatturiera incentrata sull’utilizzo della fibra di carbonio con un investimento di 15 milioni (con il contributo della Regione) e con un ritorno occupazionale di circa 200 lavoratori.

La notizia è emersa questo pomeriggio, nel corso della riunione con gli assessori regionali all’Industria e al Lavoro. al 9 gennaio per capire quale sia il piano industriale che, allo stato attuale, sembra prevedere un investimento di 15 milioni, da realizzare con il contributo della Regione, e l’impiego di circa 200 lavoratori.

In attesa dell’aggiornamento previsto il 9 gennaio, la Filctem Cgil di Cagliari resta guardinga ma nel frattempo sollecita la Regione a garantire la continuità degli ammortizzatori. A tal proposito i sindacati hanno inoltrato una richiesta di audizione alle Commissioni Lavoro e Attività produttive del Consiglio regionale per discutere del necessario stanziamento di risorse, in Finanziaria, indispensabili a prorogare il sostegno al reddito (la Naspi scadrà il 31 dicembre) fino alla ripartenza delle produzioni.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *