L’Hermaea vuole i tre punti contro il Montecchio

Arriva anche il giro di boa della Poule Salvezza per l’Hermaea Olbia, impegnata sabato alle 12 contro l’Ipag Sorelle Ramonda Montecchio nella prima giornata di ritorno della seconda fase.

L’obiettivo, in casa biancoblù, è riscattare l’ultima sconfitta maturata in casa contro l’Olimpia Teodora Ravenna. Un match iniziato bene da Korhonen e compagne, che si sono poi smarrite alla distanza concedendo l’intera posta in palio: “Ci sono state due partite in una – analizza il tecnico dell’Hermaea Emiliano Giandomenico – nel primo set abbiamo affrontato una squadra con certe caratteristiche, poi improvvisamente cambiate nel secondo con lo spostamento del martello Guasti (spesso sofferente in ricezione, ndr) nella posizione di opposto. Questo ci ha tolto dei riferimenti a livello tattico, siamo andati in difficoltà e il meccanismo si è inceppato. Purtroppo questa continua a essere una delle nostre caratteristiche: quando le cose girano bene sembriamo invulnerabili, poi, appena qualcosa va storto subentra la sfiducia e non riusciamo a riprenderci”.

“La stessa, identica cosa – prosegue il coach – era accaduta nella gara casalinga contro Torino. Purtroppo ci manca un leader tecnico che, in situazioni del genere, prenda in mano la squadra indicando la strada verso la reazione. In questo contesto dobbiamo comunque trovare delle soluzioni”.

Continuiamo a lavorare tantissimo in allenamento, – aggiunge ancora Giandomenico – ma è impossibile replicare la molteplicità dei fattori che subentrano in una gara ed è proprio lì, a mio avviso, che arriva la crescita. Dobbiamo imparare a gestire con un approccio diverso questi momenti. Nella pallavolo ci sta: bisogna fare i conti con degli alti e dei bassi che vanno affrontati senza perdere lucidità. Domenica scorsa, nei numeri, non abbiamo fatto peggio di Ravenna, però a penalizzarci è stata la gestione emotiva delle difficoltà”.

A Golfo Aranci arriva ora Montecchio, ultima nella Poule Salvezza con 6 punti e battuta a domicilio in 3 set nella sfida d’andata. Guai, però, ad abbassare la guardia: “La classifica non deve trarre in inganno – conclude il tecnico – Montecchio è una squadra con del potenziale. Hanno tante giovani che a tratti fanno molto bene, ma che poi, magari, vanificano tutto a causa di errori dovuti all’inesperienza. È accaduto questo anche nella gara persa mercoledì contro il Cus Torino, quando si sono presentate avanti sul 22-19 e poi hanno perso il set dopo alcuni servizi sbagliati. In precedenza avevano superato Montale e quasi strappato un punto a Busto Arsizio. Sono un avversario da prendere con le molle, e per vincere sarà necessario tenerle costantemente sotto pressione”,

Fischio d’inizio sabato 27 marzo alle 12 al Palasport Comunale di Golfo Aranci. La gara verrà trasmessa in diretta streaming sulla piattaforma LVF TV.

APZ

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: