L’Italia canta al balcone per esorcizzare la paura

0 0
Read Time:1 Minute, 7 Second

E’ un modo per sentirsi comunità, per esorcizzare la paura, per farsi compagnia e coraggio contro quell’isolamento che da qualche giorno è stato imposto dalla emergenza Coronarirus, ed allora l’Italia intera, reagisce e canta.

https://video.repubblica.it/577f8b60-4da1-4c57-9095-2678ca8ec20b

Canta dai balconi la gente che deve stare in casa e sono migliaia le persone in tante città – lungo tutto lo stivale – che hanno partecipato al flash mob chiamato dai social per le ore 18:00 di oggi: dal nord al sud, da Torino a Napoli, da Siena a Cagliari e poi Roma, Benevento, Lecce, Salerno.

https://video.repubblica.it/e5e666dd-0e48-4651-8839-7ae8d25d0db6

La musica è terapia di gruppo, è vicinanza con gli altri dai quali si deve rimanere discosti e distanti per ragioni sanitarie in un momento così difficile per tutti: c’è chi ha suonato le cornamuse come a Torino, chi ha ritmato canti in coro, al suono di pentole e coperchi, chi ha suonato uno strumento come la fisarmonica a Cagliari, c’è chi ha cantato l’inno di Mameli; chi ‘Volare’ di Domenico Modugno, chi ‘Roma Capoccia’ di Antonello Venditti; e poi ancora ‘Napul’è’ di Pino Daniele a Napoli.

https://video.corriere.it/c6f0524f-4c81-4665-98d2-0b0fc6c7b242

Tutti insieme con emozione ed un unico fine: rompere il silenzio e la solitudine che dobbiamo sopportare.

Alberto Porcu Zanda

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: