Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

E’ Mahmood con il brano “Soldi” il vincitore della 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Secondo posto per Ultimo con il brano “I tuoi particolari”, terzi i ragazzi de Il Volo con la canzone “Musica che resta”.

«Ragazzi è pazzesco, non ci sto credendo. E’ incredibile, devo ringraziare tutti quelli che mi hanno sempre sostenuto, chi ha scritto con me il pezzo, mia madre, e voi conduttori», ha detto Mahmood commentando a caldo la vittoria alla 69ma edizione del Festival. Virginia Raffaele lo ha abbraccia e gli ha detto: «E’ tutto vero».

Durante la serata finale sono stati assegnati, come da tradizione anche altri premi: il Premio della Critica “Mia Martini” è andato a Daniele Silvestri, che si aggiudica anche il Premio della Sala Stampa “Lucio Dalla”.
Il Premio “Sergio Endrigo” per la migliore interpretazione è stato assegnato a Simone Cristicchi.
A Daniele Silvestri è andato anche il Premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo.
Il Premio “Giancarlo Bigazzi” per la migliore composizione musicale è stato assegnato a Simone Cristicchi, mentre il Premio TIMmusic per il brano più ascoltato sulla app omonima è andato a Ultimo.

 

Di cosa parla Soldi
Mahmood: “Il pezzo si chiama ‘Soldi’, non parla di soldi a livello materiale ma di come possono cambiare i rapporti all’interno di una famiglia. È un pezzo racconta una storia di una famiglia non tradizionale, tutto qua. Io non parlo arabo, ma ci sono delle frasi che mi ricordo, che fanno parte della mia infanzia ed era un modo perfetto, cantare quelle frasi mi rimanda proprio a una determinata scena, a un momento”.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Chi è Mahmood? Alessandro nasce a Milano nel 1992 da madre italiana e padre egiziano. Oltre a cantare, scrive e compone anche le sue canzoni. Da bambino prende lezioni di teoria e canto lirico con il maestro Gianluca Valenti. A 19 anni decide di frequentare corsi di pianoforte.

La sua è stata una gavetta abbastanza lunga, nonostante la giovane età. Durante il suo percorso musicale infatti Mahmood si è messo sempre in gioco e ha affrontato svariati provini e audizioni. La sua prima apparizione televisiva avviene nel 2012 con la partecipazione alla sesta edizione di X Factor, il famoso talent in onda su Sky.

Successivamente collabora con il produttore Pierpaolo Peroni, con il quale realizza il suo primo singolo “Fallin Rain”, in inglese. Nel 2013 nasce la collaborazione con Marcello Grilli e Francesco Fugazza, giovani produttori (MUUT) con i quali inizia ad arrangiare i primi brani completi, avvicinandosi sempre più al genere elettronico.

Nel 2015 Mahmood scrive il brano “Dimentica” con cui vince il concorso Area Sanremo. Nel 2016 presenta il brano in gara nella sezione Giovani del Festival di Sanremo.

Dopo l’esperienza del Festival, Mahmood continua a comporre testi e inizia a collaborare con altri autori, quali Alessandro Raina e Davide Simonetta.

Ecco quindi il singolo ‘Pesos’ con cui ritorna al pubblico nel mese di luglio. A giugno 2017 Mahmood lavora insieme a Fabri Fibra nella stesura del brano, “Luna”. Nel mese di novembre collabora con Michele Bravi su “Presi Male”, contenuto nella riedizione del disco dell’artista.  “Presi Male è un brano nato in studio con Michele e rappresenta la nostra prima collaborazione da autori. Un vero e proprio duetto”, le parole di Mahmood. Nel 2018 è autore del brano “Sobrio” (feat. Elodie) contenuto nell’ultimo album di Guè Pequeno dal titolo “Sinatra” e, con Dario Faini, del brano vincitore del Disco di Platino “Nero Bali” cantato da Elodie e Michele Bravi. Il 21 Settembre 2018 è uscito il suo primo EP “Gioventù bruciata” (Island Records). Capitolo Sanremo: prima l’esperienza a Sanremo Giovani con il brano “Gioventù bruciata” che gli permette di trionfare e volare al vero e proprio Festival, dove la farà da padrone arrivando al primo posto.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *