Mario Monti: «Tanti italiani mi chiedono di tornare»

Non si sa da chi e in quali misteriose circostanze Mario Monti abbia tratto la convinzione di essere ancora “desiderato”, fatto sta che l’ex premier è

convinto che gli italiani abbiano nostalgia di lui e vorrebbero che tornasse in politica. Non ci crederemmo se non lo avesse detto a chiare lettere dai microfoni di 24Mattino, intervistato da Maria Latella e Oscar Giannino su Radio24. Avrà avuto una visione notturna, perché la realtà che dovrebbe avere a mente non è così brillante per la sua parabola politica. Come tutti ricordiamo, l’appuntamento con le urne con Scelta civica fu brutale. Forse dal suo scranno di senatore a vita ha dimenticato quella stagione lacrime e sangue che ha indotto gli italiani ad abbandonarlo, dopo tasse su tasse, rigore e legge Fornero. In radio, dunque, Monti si lancia in affermazioni temerarie, se non fossero farneticanti. Ammette che in strada qualcuno gli augura ogni male: «Ci sono alcuni, devo dire molto molto rari, che mi avvicinano per dire “auguro a lei e a sua moglie la peggiore delle morti”», il che è una vergogna, ovviamente. Ma quando l’ex presidente del Consiglio si gonfia il petto, dicendo che la grande maggioranza delle persone gli chiedono: “quando torna professore?”, allora è chiaro che deve avere le traveggole. Vorremmo tanto vedere in faccia chi gli si avvicina per rimpiangerlo.  Sarebbe una rarità. Monti racconta che lui a chi lo brama, risponde in questo modo: “Grazie, ho già dato e anche gli italiani”. Soprattutto gli italiani, professore. Gli esodati, gli imprenditori che si sono suicidati. Ma a parer nostro deve aver interpretato male forse qualcuno gli ha detto “ a ci torrai…” che in sardo vuol dire ugualmente tornare ma in un posto diverso

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *