Minacciava di avvelenare prodotti nei supermercati: arrestato 47enne

0 0
Read Time:1 Minute, 12 Second

Attraverso delle email minacciava di avvelenare acque minerali e prodotti alimentari nei supermercati, con iniezioni di cianuro, solfato di tallio e topicida, se non avesse ottenuto il pagamento di un riscatto, richiesto in criptovalute. Il tentativo di estorsione da parte di un 47enne italiano residente nella provincia di Trieste è fallito visto che per lui è scattato l’arresto. Ora è in carcere su ordinanza del gip dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma.

La vicenda è iniziata nell’agosto 2021 ed è andata avanti fino al maggio 2022 ai danni delle aziende vittima dell’estorsione. La minaccia prevedeva anche la successiva divulgazione, attraverso gli organi di stampa, dell’avvenuto avvelenamento dei prodotti, con potenziale rilevantissimo allarme sociale, danno di immagine ed economico per le aziende e soprattutto determinando un gravissimo pericolo per la salute dei consumatori.

 I pm hanno disposto una perquisizione domiciliare a carico dell’indagato che si  si trovava in regime di affidamento in prova ai servizi sociali, misura alternativa alla detenzione concessagli proprio a seguito di una precedente condanna, in via definitiva, per altri delitti di frode informatica ed estorsione. Nel corso dell’attività sono stati trovati una serie di oggetti tra cui una tovaglia, un forno, una bilancia per il peso di alimenti, del tutto identici a quelli che comparivano in uno dei video amatoriali girati dall’indagato, nei quali venivano rappresentate le modalità di avvelenamento da realizzare mediante l’inserimento di solfato di tallio, all’interno di barattoli di prodotto. 

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: