Muravera. Per l'episodio di bullismo ora intervengono tutti

0 0
Read Time:1 Minute, 55 Second

Il Ministro dell’Istruzione  Giannini, in conformità con il protocollo di azione previsto dal Piano Nazionale per prevenire e combattere il bullismo e il cyberbullismo in classe lanciato lunedì scorso, 17 ottobre, in occasione della firma del Protocollo d’Intesa con la Presidente della Camera Laura Boldrini, invierà un task force di psicologi, educatori del servizio SOS Il telefono azzurro, docenti universitari dell’Università degli studi di Firenze che insieme a rappresentanti della polizia postale, in accordo con il dirigente scolastico, si recheranno nell’istituto alberghiero della cittadina sarda per offrire un supporto immediato, agli studenti, ai docenti e alle famiglie coinvolte, attraverso percorsi di analisi dei bisogni e gestione della criticità. L’obiettivo è parlare a tutta la comunità perché nessuno resti indifferente.
A Muravera è arrivata anche la polizia postale con gli specialisti nel cyberbullismo, ma il video è già in mano ai carabinieri della Compagnia di San Vito, coordinati dalla Procura per i minorenni che verificheranno se ci siano problemi di rilevanza penale. I vertici scolastici dopo gli accertamenti e le verifiche sull’episodio provvederanno, ai sensi della normativa disciplinare, nei confronti dei protagonisti.

L’episodio  in questione è avvenuto a Muravera, dove una ragazzina ha aggredito una sua coetanea. All’origine dell’aggressione ci sarebbe una foto pubblicata sempre su Facebook. La bulletta ha atteso la rivale fuori dall’istituto per chiarire e l’ha aggredita schiaffeggiandola, mentre altri studenti dell’istituto hanno assistito alla scena senza fare nulla, anzi hanno filmato tutto e il video è finito su Facebook diventando virale, tanto che che ha toccato oltre 4 milioni di visualizzazioni, più di 76mila condivisioni e migliaia di commenti.
Le due ragazzine  dopo l’aggressione si erano già in qualche modo chiarite e non si sarebbero mai aspettate la bufera mediatica che le ha investite. Ciò significa che tutto questo moralismo è uscito fuori solo perchè le visualizzazioni sono state milioni altrimenti il tutto sarebbe passato inosservato. Però fa bene ogni tanto che qualcuno scopra qual è la realtà nelle nostre scuole. In tutto questo ringraziando il cielo, ci sono quelle persone che si occupano giornalmente di questo serio problema e dei nostri ragazzi. Il video è stato rimosso, da Facebook? Impossibile il ritiro totale del video dopo che è stato condiviso in migliaia di siti, tanto che in molti possono ancora regolarmente visionarlo.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: