Napoli festeggia in piazza la vittoria in Coppa Italia

0 0
Read Time:1 Minute, 41 Second

Coppa Italia al Napoli che vince contro la Juve e potere del calcio, con un colpo di bacchetta – come niente fosse successo in questi mesi – scompare anche il Coronarirus.

Almeno è questo che sembrano raccontare le immagini diffuse ieri dopo la vittoriosa partita del Napoli, che dipingono una città in festa che esulta, con caroselli e fuochi d’artificio.

I tifosi in strada sono migliaia, Piazza del Plebiscito, il lungomare, Mergellina sono invase di tifosi che esultano cantando e ballando senza mascherine, con distanziamenti personali che al massimo sfiorano i pochi centimetri.

Le reazioni: Ranieri Guerra, direttore aggiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), intervistato da Agorà su Rai 3, commenta: ” Sciagurati! In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove” – per poi soggiungere ripensando al match Atalanta-Valencia giocato a febbraio a San Siro – “Fa male vedere queste immagini, vi ricordo ancora quanto ha contato la partita dell’Atalanta, all’inizio dell’epidemia, per quanto riguarda l’impatto immediato”.

Il Sindaco Luigi De Magistris intervistato su La7 dice: ”Ieri sera ha vinto il contagio della felicità. Vista l’impossibilità di andare allo stadio, tema su cui si dovrebbe riflettere perché con le dovute attenzioni e distanziamenti si potrebbe andare, solo chi non conosce Napoli può pensare che dopo una vittoria contro la Juventus di Sarri e di Higuain, i napoletani sarebbero rimasti in casa a esultare tra le quattro mura”.

“Questo non significa – ha poi concluso De Magistris – che in città c’è superficialità anche perché ieri sera in piazza c’erano solo napoletani”.

Bisogna sperare che la situazione favorevole di contagio zero, che dai primi di Giugno c’è a Napoli continui, così che questa ‘leggerezza’ di pochi non provochi una nuova diffusione del contagio che attualmente pare essere rallentata ma che può riemergere: sarebbe imperdonabile, perchè azzererebbe i sacrifici patiti da tutti nei faticosi mesi di lockdown forzato.

Alberto Porcu Zanda

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: