Nuove attività nella Biblioteca comunale di Oristano

0 0
Read Time:1 Minute, 35 Second

Al via dalla settimana prossima nuove attività nella Biblioteca comunale di Oristano.

“Da lunedì 21 novembre partiamo con laboratori di alfabetizzazione informatica per gli over 60, di intercultura e di educazione alla mondialità dedicati a persone non udenti e di lettura per donne straniere” annuncia l’Assessore alla Cultura Luca Faedda.

Le nuove attività partono nell’ambito del progetto “Biblioteca, una risorsa per la comunità”, patrocinata dalla Fondazione con il Sud e il Centro per il libro e la lettura, in collaborazione con la società cooperativa Studio e progetto 2, capofila del progetto, il Comune di Oristano, il Comune di Santa Giusta e la Fondazione Oristano.

I laboratori di alfabetizzazione informatica sono rivolti agli over 60 e avranno una durata di 10 ore complessive.

“Vogliamo offrire fornire una panoramica sui programmi più diffusi (di calcolo, elaborazione testi, browser per la navigazione molto altro) e gli strumenti er eseguire le operazioni più comuni: apprendere come creare un account di posta elettronica e il suo utilizzo, realizzare ricerche nel web, conoscere, creare e utilizzare lo SPID e navigare nei siti istituzionali e accesso alle risorse” spiega l’Assessore Faedda.

I laboratori di intercultura e di educazione alla mondialità sono dedicati a persone non udenti. Saranno curati da operatori affiancati da interprete LIS e avranno una cadenza settimanale. Ogni incontro durerà 2 ore per 24 ore complessive.

Infine, i laboratori di lettura per donne straniere che nascono per migliorare le competenze linguistiche in uno spazio sicuro in cui apprendere e socializzare.

“Un’ulteriore attività è rivolta ai più piccoli – aggiunge l’Assessore Faedda – Ogni martedì pomeriggio, alle 16, dedichiamo uno spazio all’iniziativa “L’ora del racconto” con letture per i bambini dai 6 ai 9 anni”.

“Tutti gli interventi – conclude l’Assessore alla Cultura – sono mirati a supportare le fasce deboli, promuovendo la cultura, la lettura e l’autonomia, riqualificando la biblioteca come luogo di aggregazione, inclusione e empowerment”.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: