Olbia, ambulatorio otorinolaringoiatria sguarnito. Li Gioi (M5S): “Ats nomini il sostituto”

0 0

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Read Time:1 Minute, 6 Second

“Da quasi due mesi l’ambulatorio di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale San Giovanni di Dio di Olbia è stato chiuso senza preavviso. Da quando l’unico medico otorino che vi prestava servizio, a due mesi dal pensionamento, si è reso indisponibile, l’ATS non ha provveduto a nominare un sostituto per garantire l’operatività del presidio cittadino. Sono iniziati così i disagi per le centinaia di pazienti del Nord Sardegna, attualmente costretti a rivolgersi presso altre strutture sanitarie, talvolta distanti decine di chilometri da Olbia, nelle città di Alghero, Tempio, La Maddalena”.

“Oltre ad essere costretti a viaggiare per poter effettuare una visita – sottolinea Li Gioi (M5s) – i pazienti olbiesi devono fare i conti con la dilatazione dei tempi di attesa, poiché presso gli ambulatori ancora disponibili le tempistiche per le visite arrivano fino a tre mesi”.

“A denunciare questa situazione problematica e incresciosa – sottolinea il consigliere – sono gli stessi utenti, che, avendo tentato di fissare un appuntamento, hanno appreso che all’ospedale di Alghero la prima data utile fosse il 29 gennaio, mentre all’Ospedale Paolo Merlo di La Maddalena si parla addirittura del prossimo 4 marzo”.

Questa la denuncia del consigliere regionale del M5s Roberto Li Gioi che ha presentato un’interrogazione al Presidente Solinas e all’assessore alla Sanità Nieddu per sapere come intendano agire per consentire la riapertura dell’ambulatorio di otorino di Olbia.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: