0 0
Read Time:1 Minute, 44 Second

Il Parkinson è la seconda patologia neurodegenerativa più comune dopo l’Alzheimer. In Sardegna si stima ne siano affette circa 5mila persone. Il Centro di cura del Parkinson dell’Azienda ospedaliero Universitaria di Cagliari, si trova nella struttura di Neurologia – diretta dal professor Giovanni Defazio – e segue oltre mille pazienti.

La malattia di Parkinson – il 26 si celebra la giornata nazionale – è una patologia neurodegenerativa, cronica, lentamente progressiva, che coinvolge diverse funzioni motorie, vegetative, comportamentali e cognitive, con conseguenze sulla qualità di vita di chi ne soffre. È il più frequente dei “disordini del movimento”. Si manifesta quando la produzione di dopamina nel cervello cala consistentemente a causa della degenerazione di neuroni in un’area chiamata “sostanza nera”.

«L’età media di insorgenza della malattia – spiega il dottor Maurizio Mascia, neurologo del Policlinico Duilio Casula – è intorno ai 60 anni. La sintomatologia si caratterizza per la comparsa di tremore, lentezza del movimento, rigidità muscolare e alterazione dei riflessi che regolano l’equilibrio; si associano inoltre disturbi non motori come la depressione, il deterioramento cognitivo, la disfunzione del sistema nervoso autonomo e i disturbi del sonno».

«Il Parkinson – continua il neurologo – è oggi considerato prevalentemente una patologia multifattoriale dovuta all’interazione tra fattori di rischio genetici e ambientali. Un corretto stile di vita e una regolare attività fisica sembrano influenzare positivamente l’evoluzione della malattia oltre che ridurre il rischio di insorgenza della stessa».

Il Centro Parkinson dell’AOU di Cagliari è attivo da più di 20 anni, spiega Mascia. «È un punto di riferimento per oltre mille pazienti provenienti da diverse aree geografiche della Sardegna. Abbiamo in cura sia persone affette da Parkinson che da altri disturbi del movimento, e tra loro, circa 60 pazienti sono sottoposti a terapie di fase avanzata. Il centro oltra all’attività di cura è impegnato nell’attività didattica e di ricerca scientifica in collaborazione con centri di riferimento nazionali ed esteri».

Fonte: Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: