Per la Dinamo Sassari, ottava vittoria di fila in LBA contro la Pallacanestro Varese

Prima partita del 2020 della Dinamo al Serradimigni e prima di ritorno di LBA con vittoria per 93-87 in un finale palpitante sulla Pallacanestro Varese.

La novità, è che non c’è più Jamel McLean per rescissione del contratto, quindi coach Gianmarco Pozzecco schiera per la prima volta in campionato, Paulius Sorokas, l’ala lituana fino ad oggi utilizzata solo in Europa.

Esordio in Serie A ed è subito quintetto per Paulius Sorokas, preferito in quintetto a Dwayne Evans, tenuto a riposo precauzionale dallo staff del Medical Dinamo Lab.

Si fa vedere subito Miro Bilan che impensierisce subito la difesa avversaria e porta avanti il Banco di Sardegna; Varese tira bene da tre ed imposta la partita su una difesa asfissiante ed attenta che però paga in falli; la Dinamo si tiene a contatto proprio grazie ai tanti falli subiti ed ai conseguenti liberi a segno (5/7); gli ospiti sono quasi perfetti dai 6.75 nei primi 5 minuti (4/6) e conducono il match.

Sorokas butta dentro triple pesanti che valgono parità e sorpasso, 23-20 all’8’; Pozzecco ruota i suoi, Peak impatta ed è ancora parità, ci pensa poi Pierre con un gioco da tre punti a chiudere la prima frazione sul 28-25.

Il secondo quarto si apre con il Banco che cambia marcia e costruisce un parziale di 8-0 con un Pierre perfetto dal campo (5/5); Varese reagisce, dimezza il gap e la Dinamo va un po’ in confusione, 38-37 al 14’.

Bilan a cronometro fermo interrompe l’8-0, ma è una Dinamo che non riesce a trovare equilibrio in attacco, Spissu sbaglia il primo libero della stagione, il Banco lavora bene sotto le plance (20 a 11 i rimbalzi) e consolida pian piano il vantaggio; si va al riposo sul 50-43. 

Nella ripresa Spissu e Vitali scavano il primo vero solco (+14), 4 falli di squadra per Varese: gli uomini di coach Caja, riescono comunque a segnare ed a limitare Sassari, 62-55 al 25’.

Gli ospiti risalgono fino al -3, ma ancora una volta le triple di Vitali e Jerrells sono provvidenziali per i biancoblu e valgono il +8. al 30’ è 75-70. Simmons con due schiacciate apre l’ultima frazione e dà energia ai suoi riportandoli Varese sul -1.

L’ultimo quarto è una vera battaglia: Tambone trova la sua miglior serata al tiro e firma il sorpasso, 79-80 al 35’. I liberi di Gentile pareggiano i conti dopo la fiammata del duo Tambone-Simmons, 85-85 al 38’.

Finale ad alta tensione, si sbaglia tanto e gli ospiti sono meno cinici, la Dinamo ai liberi chiude i conti con Spissu, Gentile e Pierre, è l’ottava vittoria di fila per i giganti in LBA, finisce 93-87.

I tabellini: Dinamo Banco di Sardegna/Pallacanestro Varese (93-87) Parziali: 28-25, 22-18, 25-27, 18-17 Progressivi: 28-25, 50-43, 75-70, 93-87

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu 8, Bilan 18, Re ne, Bucarelli, Devecchi, Sorokas 13, Evans ne, Magro 2, Pierre 22, Gentile 10, Vitali 14, Jerrells 6. All. Gianmarco Pozzecco

Pallacanestro Varese: Peak 6, Clark 19, De Vita ne, Jakovic 10, Natali, Vene 6, Cervi, Simmons 13, Mayo 5, Tambone 22, Gandini ne, Ferrero 6. All. Attilio Caja

Arbitri: Alessandro Martolini, Fabrizio Paglialunga, Alessandro Nicolini

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: