Pnrr, 85 milioni di euro per l’Università di Cagliari. Nominati i ventidue referenti scientifici 

0 0
Read Time:2 Minute, 24 Second

Giovedì e venerdì scorso, 29 e 30 novembre, il Senato accademico e il Consiglio di amministrazione dell’Università di Cagliari si sono pronunciati positivamente sulle nomine, ratificate dal rettore Francesco Mola, dei ventidue tra referenti scientifici e Principal investigator dei progetti connessi e finanziati dal Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza). I progetti hanno un budget complessivo di 85 milioni di euro e fanno capo al ministero Università e ricerca. 

Temi, referenti e Principal investigator (Pi). Il Mur ha individuato quattro macro ambiti di sviluppo dei progetti: Centri nazionali, Partenariati estesi, Ecosistema dell’innovazione e Infrastrutture di ricerca. Per i Centri nazionali, si segnalano i progetti “Mobilità sostenibile” di Italo Meloni (Pi), e “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” di Raffaella Origa (Pi). Per i Partenariati estesi Fabrizio Pilo (Pi) segue “Scenari energetici del futuro”, Battista Grosso e Antonio Funedda sono i Pi di “Rischi ambientali, naturali e antropici”, Andrea Perra (Pi) cura “Diagnostica e terapie innovative nella medicina di precisione”, Giorgio Giacinto (Pi) lavora su “Cybersecurity, nuove tecnologie e tutela dei diritti”, Stefano Usai (Pi) si occupa di “Sostenibilità economico-finanziaria dei sistemi e dei territori” ed Enzo Tramontano (Pi) è all’opera su “Malattie infettive emergenti”.

Genomica, aerospazio, transizione digitale. L’ambito Ecosistema dell’innovazione prevede tre tipi di referenti: 1) Pi negli Spoke di UniCa; 2) Pi di Spoke di altri soggetti con l’ateneo di Cagliari che interviene come affiliato; 3) Referente scientifico UniCa all’interno del Comitato scientifico. I delegati dell’ateneo di Cagliari sono Gianni Fenu per “Digital transformation”, Fabrizio Pilo per “Low carbon technologies for efficent sinergy systems”, Alessandra Carucci per “Enviroment protection and valorization”. I Principal investigator dell’Università di Cagliari negli Spoke di altri soggetti, sono Gianfranco Fancello (Sogaer) con “Sustainable mobility”, Sabrina Giglio (Cybertech) per “BioFarmacology”, Antonello Pani (Uniss) su “A new route to preventive medicine: genomics, digital innovation and telemedicine”, Ivan Etzo (Uniss) per “Innovation and sustainability for the competitiveness of tourism and cultural heritage Smes in marginal markets”, Giuseppe Mazzarella (Uniss) su “Aerospace science and technology”, Giuseppe Melis (Izs – Epr) con “Appàre: smart and secure livestock farm Applications to boost data-driven innovation along the food chain – AgriVet” e Riccardo De Lisa (Cciaa Sassari) per “Finance and credit for the society’s digital transiting”. 

Infrastrutture di ricerca. Fabrizio Pilo è il referente scientifico di UniCa all’interno del Comitato scientifico previsto nello Statuto del soggetto Hub e.Ins. Per le Infrastrutture di ricerca, Piero Addis è il Pi del progetto “Unlocking the potential for health and food from the seas”, Gianluca Usai (Pi) di “Einstein telescope infrastructure consortium”, Roberto Deidda (Pi) di “GeoSciences – Rete italiana per le geoscienze” e Sofia Cosentino (Pi) per “Strengthening the Mirri italian research infrastructure for sustainable bioscience and bioeconomy”. Il supporto tecnico e amministrativo è stato fornito dalla Direzione Ricerca dell’ateneo di Cagliari.

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: