Polizia Municipale, l’assessore Spano: “I nostri vigili non hanno bisogno di supporto”

La nostra Polizia Locale non ha bisogno di essere supportata da nessuno. È stata strumentalizzata una mia dichiarazione secondo la quale, per i problemi di sicurezza del quartiere Marina, saranno operative seguendo un preciso calendario delle pattuglie interforze che di volta in volta vedranno affiancate la Polizia Locale, con la Polizia di Stato, con i Carabinieri e la Guardia di Finanza. Quindi, non si tratta di una richiesta di aiuto da parte della Polizia Locale, piuttosto di un preciso piano strategico per contrastare i diversi problemi di ordine pubblico e di sicurezza del quartiere Marina”.

L’assessore alla Sicurezza Spano, nella conferenza stampa odierna, chiarisce i motivi che hanno portato alla decisione di affiancare agli agenti della Polizia Locale, quelli delle altre Forze dell’Ordine. Chiarimenti per l’Amministrazione comunale resasi necessari “per smentire categoricamente alcuni organi di stampa che hanno diffuso articoli che, non solo ridicolizzano la nostra Polizia Locale, ma sono pericolosi”.

“Le dichiarazioni pericolose – ha aggiunto l’esponente della Giunta Truzzu – riguardano invece il travisamento di alcune richieste fatte dai rappresentanti sindacali della Polizia Locale circa le fondine delle pistole in dotazione al Corpo, nell’ambito della Commissione consiliare permanente Sicurezza, tenutasi il 2 dicembre. Dichiarazioni, quelle, che risultano registrate nel verbale della seduta, consultabile da chiunque. Affermo con forza che la fondina in dotazione alla Polizia Locale di Cagliari è estremamente sicura. Affermare il contrario significa far passare un messaggio pericoloso. L’unica richiesta che è stata fatta dai sindacati è la seguente: “in caso di usura che comporta la rottura di una o più parti si dovrebbe ottenere subito l’immediato ricambio. I riferimenti ai fatti di Trieste erano solo per ricordare che anche i piccoli episodi di incuria possono sfociare in tragedia. Ribadisco perciò che le fondine della nostra Polizia Locale sono più che sicure perché sono fornite di tre livelli di sicurezza”

“Un ultimo aspetto da rilevare – ha concluso Spano – tutte vengono chiamate Forze dell’Ordine. Ma la Polizia Locale è anche: Polizia Giudiziaria, Polizia Stradale, Polizia Amministrativa e infine si occupa di Pubblica Sicurezza”.

Il comandante della Polizia Locale, Mario Delogu ha detto che “quello di Cagliari sia l’unico Corpo della Polizia Locale in Sardegna che effettua un servizio H24 e fra le diverse attività, c’è il contrasto al commercio abusivo e ai fenomeni di degrado urbano, legati, in special modo, al consumo di alcol nelle ore notturne nelle strade e nelle piazze del centro storico”.
Polizia Locale utilizzata anche in ambito sanitario (trattamento e accertamento sanitario obbligatorio) con 90 interventi nel 2018 e 70 in questo anno. ( Per ciò che concerne invece le sanzioni erogate per la violazione del Codice della Strada, nel 2018 se ne sono contate circa 80mila. Mentre i contatti registrati dal Centro Radio sono stati oltre 190mila.

“Questa conferenza stampa era necessaria per fare chiarezza con l’obiettivo di preservare la sicurezza di cittadini e visitatori su tutto il territorio comunale”, ha spiegato Marcello Polastri, presidente Commissione Politiche della Sicurezza.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: