Pranzo a Sardara: spunta il nome di un ex assessore

L’ormai famoso pranzo proibito di Sardara arriva in Consiglio regionale della Sardegna. Spuntano fuori nuovi nomi, tra politici e funzionari riconducibili alla Regione, che sarebbero stati presenti, violando le norme anti Covid-19. Tra questi, citato dal capogruppo del Psd’Az Franco Mula durante una discussione molto animata, l’ex assessore degli Enti locali Cristiano Erriu (Pd).

All’ordine del giorno dell’Aula è calendarizzata la discussa legge 107 sugli staff della Giunta, ma il dibattito prosegue su un’altra strada. L’opposizione, chiede che il presidente della Regione Christian Solinas riferisca sull’accaduto, visto e considerato che ha confermato la sua presenza nell’albergo il comandante del Corpo forestale Antonio Casula, che ha giustificato la sua presenza per motivi di lavoro.

Michele Pais, presidente del Consiglio regionale, ha voluto confermare che, dopo una verifica da lui personalmente condotta, “al pranzo non era presente alcun consigliere regionale”. Poi ha dichiarato l’opportunità di “fare le pubbliche scuse all’assessora dell’Agricoltura Gabriella Murgia, sottoposta a una pubblica gogna inaccettabile”. Il nome dell’esponente della Giunta era circolato con insistenza nelle chat, poi la stessa Murgia ha pubblicato un post chiarificatore su Facebook: “Non ero presente il giorno a Sardara in nessuna circostanza, impegnata peraltro in altre attività istituzionali. Ovviamente certificabile. Che tristezza doversi giustificare pubblicamente. Non è stata una bella giornata. Sono due anni ahimè che non vedo le terme.”

Tra i primi a prendere la parola in Aula il leader dell’Udc Giorgio Oppi: “Io non c’ero, nonostante sia circolato il mio nome, non c’era alcun consigliere regionale, e inviterei Pais a chiedere ai membri dell’assemblea di dichiarare di non aver partecipato a questa squallida manifestazione”. Stefano Tunis (Sardegna 20Venti) ha dichiarato che “nessuno di quest’Aula era a Sardara, questo serve a marcare la differenza”.

La seduta è stata sospesa: l’opposizione ha infatti deciso di occupare l’Aula fino a che non si presenterà il governatore.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: