Presentata la trentasettesima edizione del FIND

Prenderà il via giovedì 24 ottobre la trentasettesima edizione del FIND – Festival Internazionale Nuova Danzache, sotto la direzione artistica di Cristiana Camba, offrirà agli appassionati di danza un mese di spettacoli, masterclass, Aperidanza e tanti appuntamenti che animeranno Cagliari e dintorni.

“Il programma e i nomi sono di grande calibro e fanno di questa iniziativa un appuntamento di caratura internazionale”. Questo il commento dell’Assessore alla Cultura, Paola Piroddi, presente alla conferenza stampa di presentazione di FIND accanto alla direttrice artistica Cristiana Camba. “Danza, arte e territorio sono uniti in un connubio capace di animare la nostra città. Anche perché gli organizzatori attraverseranno luoghi, occuperanno vetrine e bus del CTM, coinvolgendo tutte le realtà di Cagliari”. Un solo rammarico per Paola Piroddi, quello di non aver potuto mettere a disposizione più spazi. “Mi sono impegnata a trovata una soluzione per tutti i teatri chiusi perché abbiamo tante associazioni in città che fanno cultura ma non hanno a disposizione le sedi adeguate”.

Questo non ha comunque scoraggiato Cristiana Camba che, oltre a Cagliari, porterà in scena i sessantasei spettacoli in programma, anche a Monserrato, Selargius, Sinnai e Quartu Sant’Elena.

“Le difficoltà – ha confermato la direttrice artistica di FIND – non fanno che creare nuove opportunità ed è da questo che siamo partiti per arrivare ad un programma vasto che possa accontentare tutti con le oltre sessanta performance che coinvolgono quattordici compagnie”.

Già dal 24 ottobre, gli artisti saranno sui bus del CTM con le prime “incursioni” oltre che nelle vetrine dei negozi del centro cittadino che si animeranno con le danze dei protagonisti. Ma il primo spettacolo in teatro andrà in scena sabato 26 ottobre nell’Auditorium del Conservatorio di Cagliari con Susanne Linke che firma le coreografie di “Heisse Luft/Aria Fritta”. A seguire saranno tanti gli appuntamenti da non perdere che si snoderanno, oltre che negli altri comuni, anche tra i locali de Sa Manifattura e il Bastione di Saint Remy.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: