Presentazione bandi del GAL Sinis

Il GAL Sinis si prepara a un ciclo di incontri per la presentazione dei bandi di prossima apertura, che supporteranno lo sviluppo imprenditoriale nei settori del turismo sostenibile e delle filiere agricole, con contributi a fondo perduto e un importo totale di quasi 3 milioni di Euro.

I bandi sono attualmente pubblicati in forma di bozza sul sito www.galsinis.it, perché vogliamo condividere i contenuti tecnici prima che siano approvati nella loro versione finale” spiega Alessandro Murana, presidente del GAL. “Gli incontri saranno l’occasione per ricevere maggiori informazioni, fare domande e avanzare osservazioni. Per questo invitiamo tutti gli interessati a partecipare, e in particolar modo chi fa o vuole fare impresa nei settori della ricettività, dei servizi turistici, delle filiere agricole e dell’agriturismo e delle fattorie didattiche e sociali.”

Il calendario prevede incontri a Baratili San Pietro (venerdì 6 dicembre, ore 18.00 presso l’ex Cantina Madau), San Vero Milis (lunedì 9, ore 18.00 presso l’Aula Consiliare, in via S. Michele), Narbolia (mercoledì 11 ore 18.00 presso il Centro Polifunzionale di Piazza Segni), Riola Sardo (giovedì 12 ore 18.00 presso l’Aula Consiliare di via Umberto I) e Cabras (martedì 17 ore 18.00 presso la sede del GAL Sinis in Corso Italia 108).

Durante gli incontri verranno presentati nel dettaglio i seguenti bandi:

  • Turismo attivo: sviluppo di imprese extra-agricole: finanzierà sia la nascita di nuove imprese che gli investimenti nelle imprese già costituite nel campo dell’offerta di servizi turistici.

  • Sostegno a investimenti della NUOVA e piccola ospitalità extra-agricola: finanzierà la nascita di nuove strutture extra-alberghiere.

  • Sostegno a investimenti delle strutture ricettive extra-agricole: finanzierà gli investimenti per il miglioramento delle strutture extra-alberghiere già esistenti.

  • Sostegno a investimenti per la creazione e sviluppo dell’ospitalità agrituristica: finanzierà gli agricoltori e i loro familiari per l’apertura di un agriturismo o un agricampeggio.

  • Sostegno a investimenti nelle aziende agricole per la diversificazione e sviluppo di attività extra-agricole: finanzierà la riqualificazione di agriturismi e fattorie didattiche già esistenti oppure la nascita di nuove fattorie didattiche e sociali.

  • Infrastrutture turistiche su piccola scala: finanzierà le amministrazioni comunali per la creazione di itinerari turistici, aree attrezzate e percorsi segnalati.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: