Quartu S.Elena. Ferma condanna dell’Amministrazione, per i sacchetti di rifiuti buttati e incendiati in via della Musica

Il fatto è avvenuto per l’ennesima volta la scorsa notte a Quartu S.Elena, in via della Musica ed è stato uno scenario indecente e inaccettabile: cumuli di spazzatura di varia misura e di ogni genere in mezzo alla strada, dati poi addirittura alle fiamme.

È una situazione assurda che causa alla città ed a tutti i suoi abitanti enormi disagi non solo di carattere ambientale, ma anche dal punto di vista del decoro urbano, della circolazione stradale e quindi della sicurezza.

Ferma, è stata la presa di posizione dell’Amministrazione comunale ed in particolare l’Assessorato all’Ambiente che si è prontamente attivato, chiedendo un intervento immediato della De Vizia, per ripulire immediatamente la strada dai cumuli; c’è stato anche l’ausilio dei vigili del fuoco, intervenuti a spegnere i focolari accesi da persone incivili e senza scrupoli.

Proprio in virtù di tali tempestivi interventi, già intorno alle 3,00 della notte, lo stato dei luoghi è stato ripristinato e la strada di nuovo regolarmente percorribile.

Si tratta di atti vergognosi e assolutamente ingiustificabili – commenta l’Assessore all’Ambiente Tiziana Terrana – che non solo ledono la dignità e l’immagine della città, ma mettono a rischio la sicurezza degli abitanti e gravano sulle tasche degli stessi, costretti poi a pagare tali interventi extra”.

“Nel condannare ancora una volta con fermezza questi episodi di inciviltà per tutelare la stragrande maggioranza dei quartesi, animata da un forte senso civico, l’Amministrazione – prosegue l’Assessore – è pronta a mettere in campo tutte le azioni necessarie per fermare quest’ondata di delinquenza che sta interessando via della Musica, coinvolgendo le forze dell’ordine, installando le telecamere che a breve saranno nella disponibilità dell’Ente e multando aspramente chi non rispetterà i criteri della raccolta differenziata”.

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *