Referendum del 20 e 21 settembre. Misure anti Covid-19: le regole da rispettare

Domenica 20 (dalle 7 alle 23) e lunedì 21 settembre 2020 (dalle 7 alle 15), si voterà per il referendum confermativo relativo all’approvazione della legge costituzionale recante “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvata dal Parlamento e pubblicata in G.U. n. 240 del 12 ottobre 2019.

Hanno diritto di voto tutti i cittadini italiani, che abbiano compiuto il 18esimo anno di età nel primo giorno fissato per la votazione (20 settembre 2020). Per essere ammesso al voto l’elettore dovrà presentarsi presso l’ufficio elettorale di sezione nella cui lista è iscritto ed esibire la tessera elettorale, unitamente a un documento di riconoscimento in corso di validità.

Per prevenire il rischio di contagio da Covid-19, ecco le modalità operative predisposte dai protocolli sanitari e di sicurezza adottati dal Governo:

  • per l’allestimento dei seggi saranno previsti percorsi dedicati e distinti di ingresso e di uscita, identificati con idonea segnaletica, in modo da prevenire il rischio di interferenza tra flussi in entrata e in uscita;
  • per evitare assembramenti l’accesso ai seggi elettorali sarà contingentato anche attraverso la creazione di apposite aree di attesa in cui sarà garantito il distanziamento interpersonale;
  • gli elettori dovranno indossare la mascherina naso-bocca per tutto il tempo di permanenza all’interno del seggio e solo al momento dell’identificazione potrà essere invitato a rimuovere la mascherina per il tempo strettamente necessario, garantendo una distanza interpersonale minima di 2 metri;
  • i locali degli uffici di sezione in cui si vota sono dotati di finestre per favorire il regolare e sufficiente ricambio d’aria, favorendo l’aerazione naturale, e i seggi saranno adeguatamente puliti e igienizzati prima e dopo ogni giornata di votazione;
  • durante le operazioni di voto saranno effettuati interventi periodici di pulizia dei locali e disinfezione delle superfici di contatto, compresi tavoli, cabine elettorali e servizi igienici;
  • all’entrata dell’edificio e presso ogni ufficio di sezione elettorale, saranno disponibili distributori di igienizzante per le mani.

Per quanto riguarda l’accesso dei votanti, è rimesso alla responsabilità del singolo il rispetto di alcune regole basilari:

  • non uscire di casa e non recarsi al seggio in caso di sintomatologia respiratoria (tosse o raffreddore) o di temperatura corporea superiore a 37,5 gradi;
  • non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • non essere stati a contatto con persone positive al Covid-19 negli ultimi 14 giorni.

Per accedere ai seggi elettorali è obbligatorio l’uso della mascherina da parte di tutti gli elettori e di ogni altro soggetto avente diritto, compresi rappresentanti di lista.

Dopo l’identificazione da parte dei componenti del seggio e prima di ricevere la scheda per la votazione e la matita copiativa, l’elettore provvederà a igienizzarsi nuovamente le mani. Completate le operazioni di voto, è consigliata una ulteriore detersione delle stesse, prima di lasciare il seggio.

I componenti dei seggi, a tutela della propria e dell’altrui salute, durante la permanenza nel seggio devono obbligatoriamente indossare la mascherina chirurgica, mantenere sempre la distanza di almeno un metro dagli altri componenti e procedere a una frequente e accurata igiene delle mani. L’uso dei guanti è consigliato per le sole operazioni di spoglio delle schede.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: