Referendum. Valanga di sì all’autonomia in Veneto e Lombardia

0 0
Read Time:1 Minute, 13 Second

Referendum – Praticamente un plebiscito in Veneto, Lombardia più tiepida ma con un risultato anche in questo caso importante. Il referendum non riserva sorprese: il nord chiede l’autonomia e i governatori Maroni e Zaia festeggiano e annunciano l’apertura della trattativa con il governo. Per il governatore lombardo un motivo di orgoglio in più: “Il voto elettronico ha funzionato, non c’è stato nessun attacco hacker, chiederò al ministro Minniti di poterlo applicare già alle prossime elezioni regionali. L’ho già chiamato oggi”, sono le sue prime parole, incontrando i giornalisti. Zaia: “Siamo al big bang delle riforme istituzionali” A parlare d’altronde sono i numeri. In Veneto l’affluenza sfiora il 60%. “I veneti vogliono essere padroni a casa loro”, e annuncia una riunione di Giunta già per stamattina “per il progetto di legge sull’autonomia. Sara’ il nostro contratto da presentare al governo, saremo laboratorio per tutta l’Italia“, questo referendum diventerà endemico, le riforme che in questi anni non sono state fatte dall’alto lo saranno dietro la spinta del popolo, perchè i territori stanno andando in direzione opposta da Roma”. Il Veneto chiederà competenza su 23 materie e di incassare nove decimi delle tasse.

Punto ad avere 24-25 miliardi di euro in piu’ che mi consentirebbero di fare cio’ che in questo momento non possiamo fare”, dice invece Maroni, e anticipa che in Lombardia a votare e’ stato il 40% e a dire si’ e’ stato oltre il 95% dei votanti, “solo il 3% ha detto no”. ( Rainews.it)

print

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: