Regione e Corte d’Appello, accordo per i tirocini dei neo laureati negli uffici giudiziari

I neo laureati in materie giuridiche ed economiche potranno svolgere il loro tirocinio presso gli undici uffici giudicanti del distretto di Cagliari.

La firma, apposta stamane a Villa Devoto, segna l’accordo di collaborazione tra la Regione e la Corte d’Appello di Cagliari che prevede l’attivazione, presso di percorsi formativi di 6 mesi, eventualmente prorogabili per altri 6, destinati a circa 100, tra ragazze e ragazzi.

Si tratta di un’intesa unica, a livello nazionale, per la realizzazione di percorsi formativi nei tribunali di tutta l’Isola, che presidente della Giunta Pigliaru accoglie con entusiasmo: È una collaborazione utile a tutti.Come Regione abbiamo tutto l’interesse ad aiutare il sistema legale ad aggiungere efficienza e velocità, a garantire i tempi perché questo è uno dei fattori che vengono sempre controllati per definire nelle statistiche internazionali il funzionamento generale di un territorio ed è una valutazione determinante per le imprese che vogliono localizzarsi e fare investimenti. Nello stesso tempo diamo l’opportunità ai giovani interessati di aggiungere alla loro preparazione un percorso professionalizzante che ne aumenta l’occupabilità, mentre con il loro impegno contribuiscono ad alleggerire il lavoro degli uffici giudiziari distribuiti in tutta la Sardegna.”

L’assessora del Lavoro Virginia Mura aggiunge: “È un’opportunità importante per i giovani laureati, per migliorare la loro occupabilità, sia per chi decida, poi, di affrontare i concorsi per diventare magistrato, sia per chi opti per la libera professione. I tirocinanti laureati in materie economiche collaboreranno nell’ambito dell’organizzazione degli uffici giudiziari. Vorrei, inoltre, sottolineare che siamo la prima Regione in Italia a cooperare con gli uffici giudiziari del territorio, per aiutarli a dare risposte più veloci ai cittadini.”

 “La collaborazione siglata oggi è un grande aiuto per tutti i tribunali della Sardegna, per dare una risposta più celere alla richiesta di giustizia da parte dei cittadini”, ha dichiarato la Presidente della Corte d’Appello di Cagliari, Gemma Cucca. “I tirocinanti saranno impegnati presso tutti gli uffici giudicanti del distretto: Sezione distaccata della Corte d’Appello di Sassari, Tribunale di Cagliari, Oristano, Lanusei, Nuoro, Sassari, Tempio Pausania, Tribunali per i Minorenni di Cagliari e Sassari e Tribunali di Sorveglianza di Cagliari e Sassari”.

Diamo un’altra opportunità ai nostri giovani”, ha dichiarato Massimo Temussi, direttore dell’Agenzia Sarda per il Lavoro, ASPAL, che fornirà l’assistenza tecnica al Distretto della Corte d’appello di Cagliari e all’assessorato del Lavoro. “Dopo la firma di oggi l’Aspal, nel ruolo di soggetto promotore, può procedere nei passaggi amministrativi che porteranno alla predisposizione dell’Avviso e alle fasi di selezione dei tirocinanti. I nostri Centri per l’impiego, inoltre, saranno a disposizione degli uffici giudiziari per supportarli nell’attivazione dei tirocini e nell’accesso alla procedura on line disponibile dal portale Sardegna

 A gennaio, verrà pubblicato l’avviso per i tirocinanti a cura dell’Aspal. Successivamente verrà effettuata, di concerto con la Corte d’Appello di Cagliari, una prova attitudinale. Il numero dei beneficiari, così individuati, è pari al 10% del personale in organico del Distretto giudiziario. Ai tirocinanti sarà erogata un’indennità mensile di 450 euro, con risorse interamente regionali. Anche le coperture assicurative saranno a carico della Regione.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *