Rosso&Blues Festival a Cagliari, per conoscere il mondo delle dodici battute

Un Festival da assaporare a piccoli morsi in quattro date tutte cittadine, dall’11 al 14 aprile 2019, quello nato e prodotto dalla sinergia tra le Associazioni Culturali Sweet Music e Good Vibrations.

I colori distintivi della rassegna Rosso&Blues Festival: il rosso della passione e il blu dell’anima Blues, ma anche i colori identificativi di Cagliari, dove questa manifestazione ha preso ispirazione e forma.

Giunta alla seconda edizione, la prestigiosa rassegna riporta il Blues al centro del panorama musicale cagliaritano, proponendo al pubblico la conoscenza di quella che è un pò la madre di tutti i generi musicali moderni: il Blues nasce nella seconda metà del 1800, dando un completamento musicale a quella che era stata per molto tempo, una forma d’espressione solo per “voce”; il Blues primordiale, altro non era se non il canto degli schiavi, dal contenuto tristemente legato alla condizione sociale ove si era sviluppato. Nel corso della sua evoluzione come categoria musicale, il Blues ha assunto poi la struttura inconfondibile di “standard a dodici battute” che compongono un “chorus”, giro armonico che viene ripetuto in serie, andando a comporre una song blues.

Obiettivo della manifestazione, quello di riportare anche i più giovani ad ascoltare la musica dal vivo, quella bella, originale e senza fronzoli, per fare in modo che il Blues sia davvero “alla portata di tutti” e non relegato all’apprezzamento dei conoscitori più appassionati.

“L’idea è semplice – spiega Enrica Lotta, Direttrice Organizzativa del Festival – apriamo le porte anche a chi, coinvolto in questa atmosfera, possa diventare un futuro appassionato e fruitore di un genere che affonda le radici nella storia ma che riesce sempre a farsi portatore del sentimento comune più moderno; il nostro desiderio è che per un’ora o due, tutti mettano in tasca il cellulare e le connessioni virtuali e si incontrino invece per godere della buona musica, per scambiarsi opinioni, per parlare. Abbiamo messo grande impegno e fantasia – conclude la D.O. dell’evento – per creare una rassegna dove il Blues diventi un efficace mezzo di reale connessione tra persone e generazioni diverse, adesso speriamo che il pubblico risponda con tutto l’entusiasmo possibile”.

Il programma del festival di questa edizione 2019, prevede vari “palchi” disseminati tra la Mediateca del Mediterraneo, il Fabrik ed in varie scuole; oltre alle tre serate al Fabrik che avranno come protagonisti personaggi di spicco del Blues nostrano e non, vi saranno attività collaterali “fuori spettacolo” come seminari nelle Scuole elementari dove i bambini potranno conoscere personalmente gli artisti e parlare con loro. Per chi suona o ha deciso di iniziare, dagli organizzatori della manifestazione, è prevista una Master-class di armonica guidata da Davide Speranza, uno degli armonicisti Blues più in vista del momento. Inoltre, nel progranna dell’evento, sono stati inseriti due appuntamenti speciali: uno al 7Vizi – Mem, dove si terrà la presentazione de libro di Marco Di Grazia “Fra la via Aurelia e il Mississipi” (interessante raccolta di racconti sul blues), l’altro al Blues-Lunch on the Beach, presso il Corto Maltese nella splendida location della spiaggia del Poetto, dove si sorseggerà un drink o si mangerà accompagnati dalla musica blues.

Da ultimo sono in calendario, con la collaborazione del CTM, dei concerti itineranti per la città di Cagliari – negli stessi giorni del Festival – proprio a bordo dei mezzi pubblici del CTM: sarà un modo per rompere la monotonia giornaliera degli utenti che potranno – spostandosi per lavoro o per andare a scuola – godere di una performance musicale inaspettata e di pregio.

Il programma nel dettaglio prevede che per i concerti al Fabrik, sia previsto un biglietto d’ingresso (info e prevendita Box Office a Cagliari in Viale Regina Margherita 43).


Per partcipare alle Masterclass occorre una quota di partecipazione di euro venti con inscrizione all’indirizzo
acsweetmusic@gmail.com.

Tutti gli altri appuntamenti in calendario sono ad ingresso gratuito.

La seconda edizione del Rosso&Blues Festival è resa possibile dalla collaborazione con Fabrik, PlayCar, CTM, 7Vizi, Corto Maltese, Coccodì, Alta Fedeltà, Società Umanitaria Cineteca Sarda, Istituto Comprensivo Santa Caterina – Cagliari, Sacro Cuore Scuola Ludum, Cagliari Blues Radio Station.

Per info e contatti: acsweetmusic@gmail.com.

Alberto Porcu Zanda

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *