Santanchè furiosa: “Bocciata la mia legge anti islamizzazione: ecco cosa c’è sotto!”

La commissione Affari costituzionali ha votato contro la proposta di Daniela Santanché di istituire un registro pubblico delle moschee e l’albo nazionale degli imam. Delusa, ovviamente, la deputata di Forza Italia: “La

mia proposta voleva impedire l’islamizzazione dell’Italia e il rafforzamento del terrorismo fondamentalista nel nostro Paese”, ha scritto sul suo profilo Instagram. “La legge prevedeva l’istituzione di un albo degli imam e strumenti per aiutare la polizia a controllare le moschee e le attività al loro interno”. Secondo la Santanché, gli stessi capi religiosi islamici avrebbe dovuto appoggiare la sua legge. E anche “tutti quei musulmani moderati che dicono di non avere nulla contro l’Occidente e i suoi valori”. Conclude la “Pitonessa”: “Chi non commette attività illegali e non incita al terrorismo non avrebbe nulla da temere se la polizia svolge opportuni controlli esattamente come controlla qualsiasi altro cittadino o luogo di aggregazione in Italia. Ma evidentemente c’è chi vuole in Italia privilegi speciali”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *