Sardegna, continua a crescere l’e-commerce in tutta la regione

Cagliari. Cresce ancora il numero dei pacchi consegnati da Poste Italiane in Sardegna. Nei primi nove mesi del 2020, infatti, si è registrato nell’isola un incremento medio del 78% dei pacchi e-commerce rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. 

A guidare la graduatoria regionale è la provincia di Oristano che ha sostanzialmente raddoppiato il numero delle consegne effettuate (+98%), seguita dalla provincia di Sassari (+80%), dal Sud Sardegna (+79%), e dalla provincia di Nuoro (+72%). Non meno rilevante per l’aumento delle consegne dovute all’e-commerce, la città metropolitana di Cagliari con un incremento del 61%.

L’Azienda grazie alla propria capillarità e all’efficienza della rete distributiva che sul territorio regionale può contare su 71 Centri di Recapito (25 a Cagliari e nel Sud Sardegna, 11 nell’Oristanese, 15 nel Nuorese e in Ogliastra, 20 a Sassari e in Gallura) e su 441 uffici postali (150 a Cagliari e nel Sud Sardegna, 75 nell’Oristanese, 95 nel Nuorese e in Ogliastra, 121 a Sassari e in Gallura) è riuscita a far fronte alle nuove esigenze del mercato, ai nuovi bisogni dei consumatori e soprattutto al considerevole incremento di richieste dei cittadini in questo periodo di emergenza, anche in Sardegna.

Per la consegna e-commerce di Poste Italiane, anche in Sardegna sono inoltre disponibili nuovi servizi. Su web ed APP, è infatti già possibile tracciare lo stato della spedizione per qualsiasi tipo di prodotto di Poste Italiane. Il servizio è ora disponibile anche via WhatsApp, inviando un messaggio al numero 3715003715 ed entrando in contatto con l’Assistente Digitale Poste. Per eseguire la tracciatura è necessario indicare il codice di invio presente sotto il simbolo a barre del prodotto inviato o, in caso di acquisto online, il numero fornito dal venditore. 

E grazie alla spinta del Black Friday e degli acquisti natalizi ormai alle porte, le prossime settimane rappresenteranno un periodo di alti volumi di consegna per la rete logistica di Poste Italiane, che si conferma fra i partner di distribuzione più scelti dal mercato. I cittadini possono usufruire anche della rete Punto Poste, ovvero l’insieme di attività commerciali che in Sardegna consentono di ritirare e spedire pacchi in 268 tabaccherie, bar, cartolerie, negozi ed edicole. A questi si affiancano i 2 Locker di Cagliari, punti self-service con orari di apertura estesi attraverso i quali è possibile anche effettuare il reso dei propri acquisti online che devono essere spediti con Poste Italiane. Nei giorni scorsi Poste Italiane ha inoltre annunciato di aver sottoscritto un accordo preliminare per acquistare l’intero capitale sociale dell’operatore postale Nexive Group e la rete logistica di Poste Italiane è dunque destinata ad un ulteriore importante ampliamento. 

Per Poste Italiane – come ricordato dall’Amministratore Delegato di Poste Italiane Matteo Del Fante in occasione della presentazione dei risultati del terzo trimestre – il segmento B2C mostra un trend solido dopo aver registrato un terzo trimestre molto forte, con volumi di vendite significativi. A ottobre, che è andato ancora meglio di settembre, e a novembre abbiamo assistito a una costante crescita. Inoltre, stiamo entrando in un periodo importante per questo tipo di mercato”. A livello nazionale, nei primi nove mesi dell’anno, grazie al modello di recapito Joint Delivery è stato consegnato il numero record di 53 milioni di pacchi, circa il 42% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, determinando un risultato operativo (EBIT) in crescita del 34,7%. 

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: