Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

Comuni della Bassa Baronia  e Protezione civile sono  impegnati nel monitoraggio del Cedrino,  il livello del fiume sta salendo.  Gli amministratori di Orosei e il Genio Civile, hanno concordato di allargare la foce con una pala meccanica e permettere così il deflusso delle acque ma ciò è stata reso impossibile  da una violentissima mareggiata e dal buio. Si è così deciso di chiudere le paratie della diga di Preda ‘e Othoni riducendo così la portata del fiume.

Dai bollettini di monitoraggio la situazione sembra aggravarsi col passare delle ore perché – secondo il bollettino delle 21.58 a Onifai il livello del fiume ha ripreso a salire superando anche la seconda soglia di rischio fermandosi a un’altezza idrometrica di 2.31. Continua a salire anche a Su Manganu-ponte rio Sologo (0.84) contro 0,81 di un’ora prima, mentre scende a Bartara da 0.15 a 0.09

L’Amministrazione Comunale di Orosei ha postato sul profilo istituzionale Facebook un comunicato:

In costante contatto telefonico con i responsabili del “Genio Civile” in serata si è valutata l’ipotesi di apertura della foce a mare del fiume Cedrino a seguito di possibilità di allagamento della piana. Si è provveduto alla chiusura delle paratie che di fatto impediscono il travaso dell’acqua del Cedrino, con beneficio per la piana. Non si è potuto intervenire con il mezzo meccanico in quanto è in corso una potente mareggiata che al pari della sovra venuta oscurità impediva un intervento in sicurezza. Di fatto non essendo stata aperta la diga a monte e non essendo previste precipitazioni nella notte, si è preferito effettuare una valutazione domani alle prime luci, ed eventualmente intervenite sull’arenile.”

Il sindaco di Irgoli, Ignazio Porcu aveva emanato ieri 3 novembre 2018, un’ordinanza (n.88):

La chiusura totale e immediata della Strada Provinciale 72 (Irgoli – Capo Comino) ed il divieto di transito, nello stesso sito, per tutti i veicoli di qualsiasi massa, fino al termine della criticità
moderata o attenuazione delle condizioni metereologiche.
La prescrizione di cui alla presente ordinanza verrà resa nota, sia in prossimità del luogo
interessato che agli estremi dell’arteria, mediante l’apposizione di dispositivi di segnalazione e
posa delle transenne.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *