‘Sardi e Sicuri’. Prima giornata nel cagliaritano e Sud Sardegna: eseguiti 15mila tamponi

0 0
Read Time:1 Minute, 8 Second

 Si è conclusa la prima giornata della quinta tappa di ‘Sardi e sicuri’, il progetto della Regione condotto da Ares-Ats per il contrasto alla diffusione del Covid-19. Nella giornata odierna sono stati eseguiti 15.323 tamponi antigenici in quindici dei diciannove Comuni del cagliaritano e Sud Sardegna coinvolti nello screening in programma questo weekend, sabato 13 e domenica 14 marzo: Selargius, Sestu, Monserrato, Quartucciu, Settimo San Pietro, Senorbì, Monastir, Ussana, Guasila, Nuraminis, Samatzai, Selegas, Pimentel, Barrali, Guamaggiore.

I test proseguiranno domani dalle 8 alle 13 dalle 14 alle 18 e includeranno anche i Comuni di Sant’Andrea Frius, Suelli, San Basilio e Ortacesus, che concentreranno il monitoraggio in un’unica giornata, mentre per Barrali, Selegas, Pimentel e Guamaggiore lo screening si è chiuso oggi.

Anche domani, tutti i cittadini dai 10 anni in su, potranno recarsi in una delle 25 sedi operative, muniti di tessera sanitaria e un numero di telefono cellulare, e richiedere il test antigenico rapido, gratuito. Lo screening di massa, che ha già coinvolto cinque aree e 123 comuni, ha lo scopo di individuare il maggior numero possibile di casi positivi, tracciare il virus sul territorio e interrompere le catene di contagio per fermarne la diffusione. Il progetto ‘Sardi e sicuri’, la più vasta operazione di monitoraggio del Covid-19 mai realizzata nell’Isola, proseguirà fino alla totale copertura del territorio regionale. 

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: