Scioglimento del voto di Sant’Efisio, le misure della prefettura di Cagliari

0 0
Read Time:1 Minute, 39 Second

Cagliari. Videoconferenza questa mattina nella prefettura di Cagliari, convocata dal prefetto Bruno Corda, per il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica chiamato a definire le modalità operative per garantire che lo scioglimento del voto in onore di Sant’Efisio si svolga nel rispetto dei divieti, che escludono ogni forma di cerimonia civile e religiosa e di assembramento.

La complessa cerimonia, che ogni anno dal 1657 prevede una processione con il simulacro del Santo lungo un percorso di circa 80 chilometri, si adatterà alle disposizioni governative:

  • il giorno 1° maggio il sindaco di Cagliari procederà all’investitura dell’Alter Nos, “altro noi” rappresentante di popolo e istituzioni, in forma strettamente privata nel Palazzo Comunale;
  • lo stesso giorno, l’Alter Nos sarà presente alla funzione religiosa che avrà luogo presso la chiesa di Stampace di Cagliari, in assenza dei fedeli;
  • il giorno 3 maggio il simulacro di Sant’Efisio sarà trasportato, con l’utilizzo di un mezzo del Corpo militare della Croce Rossa, fino alla chiesa di Nora.

Sarà un trasferimento tecnico che non prevede tappe intermedie, secondo il percorso più breve, al quale non sarà possibile la partecipazione della cittadinanza. Per consentire ai fedeli di unirsi in preghiera, tutte le fasi delle celebrazioni e dello spostamento del Santo saranno trasmesse in diretta televisiva e anche in streaming, nelle principali piattaforme web.

Il prefetto, con la condivisione del Comitato, ha ribadito la necessità che i sindaci continuino a sensibilizzare la cittadinanza sulla necessità che venga evitata ogni forma di assembramento, in quanto permangono le restrizioni e i divieti disposti dal governo.

L’Alter Nos

Una volta era il rappresentante del Monarca di Spagna, il Viceré, “l’Altro noi” chiamato a rappresentare il popolo e le istituzioni. Oggi è un rappresentante del comune di Cagliari, designato dal sindaco. Una volta indicato, l’Alter Nos deve rendersi autonomo, saper cavalcare il cavallo che gli viene assegnato e predisporre un elegantissimo frac su misura. Un mese di tempo per farsi conoscere dai membri dell’Arciconfraternita, che lo accompagneranno nella lunga processione

print
Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %

About Post Author

Average Rating

5 Star
0%
4 Star
0%
3 Star
0%
2 Star
0%
1 Star
0%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: