Scorie Sardegna, Fausto Piga (FdI): “Consiglio Regionale ribadirà contrarietà, si faccia fronte comune tra sardi”

L’esponente di Fratelli d’Italia è il primo firmatario di una mozione per il no al deposito unico in Sardegna: “la regione più unita avrà la meglio”

Cagliari. Tolto il segreto di Stato, la Sogin, la società pubblica di gestione del nucleare in Italia, ha reso pubblica la carta nazionale delle aree più idonee per ospitare il deposito unico di scorie.

Immancabili le levate di scudi nelle Regioni, con le prime prese di posizione.

Nel dettaglio 67 luoghi in cui insistono a detta degli esperti le condizioni di sicurezza e funzionalità per costruire lo stoccaggio nazionale delle scorie, uno spauracchio che da anni solleva le barricate dei comitati ‘No scorie’.

Di queste 67, diverse sono state individuate in Sardegna tra l’oristanese e il Sud Sardegna, “Al di là della specifica ubicazione, il problema investe tutto il territorio regionale – sottolinea il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Fausto Piga – ho presentato assieme ai mie colleghi una mozione per ribadire a nome di tutto il popolo sardo la contrarietà al deposito unico di scorie nell’isola”.

Torna dunque di attualità il tema nella massima assemblea legislativa sarda, col consigliere Fausto Piga, primo firmatario della mozione, che invita all’unità “la politica sarda deve guidare in modo trasversale la mobilitazione pacifica di amministratori locali e cittadini per scongiurare qualsiasi scenario negativo perché ad aver la meglio sarà la Regione più unita”.

print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: